IMOLA. La giunta comunale ha approvato due provvedimenti che vanno nella direzione di sostenere le attività economiche, prorogando le agevolazioni in materia di occupazione di suolo pubblico. Il primo provvedimento consiste nella proroga delle misure straordinarie in materia di Cosap per i pubblici esercizi, adottate dal commissario il 15 maggio e in vigore fino al 31 ottobre prossimo. La possibile proroga al 31 dicembre verrà esaminata dalla Commissione urbanistica nei prossimi giorni, per poi passare all’esame del consiglio comunale giovedì 22 ottobre prossimo. Il secondo provvedimento è relativo alla proroga delle misure straordinarie per consentire l’occupazione di suolo pubblico per spazi all’aperto annessi ad attività artigianali del settore alimentare adottate dal commissario straordinario il 23 luglio scorso ed in vigore fino al 31 ottobre prossimo che nella proposta della giunta viene prorogata fino al 31 gennaio 2021. In questo caso la delibera di giunta è esecutiva fin dalla sua approvazione. «In un momento così difficile per l’economia a causa del Covid19 abbiamo ritenuto necessario prolungare la concessione gratuita di suolo e dei dehors per venire incontro agli esercizi. Anche se andiamo incontro al periodo invernale riteniamo possa essere apprezzato e utile» spiega Pierangelo Raffini, assessore alle Attività produttive. Fino al 31 dicembre sono dunque prorogate: l’esenzione dal canone di concessione per le attività di somministrazione alimenti e bevande per superfici fino a 30 mq e di durata inferiore a 180 giorni in centro storico è estesa a tutte le attività di somministrazione del comune; il canone di occupazione suolo pubblico (Cosap) per l’installazione di sistemi di gestione della fila e fornitura alla clientela di dispositivi per la prevenzione del contagio; l’ampliamento dei dehors per l’adeguamento alle norme sul distanziamento sociale è possibile fino ad un massimo del 50 % della superficie attualmente concessa, mentre le nuove concessioni di spazi dedicati alla somministrazione sono possibili per massimo mq 50, integrabile del 50 %. Per le attività artigianali del settore alimentare la proroga fino al 31 gennaio riguarda la possibilità di occupare suolo pubblico da utilizzare per il consumo sul posto senza servizio, previa concessione di Area Blu, per la posa di arredi destinati al consumo, senza sottrarre spazio al transito ciclabile e agli stalli di sosta, per massimo di mq 50.

Argomenti:

dehors

imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *