Imola, Covid nuova impennata di casi

IMOLA. Mentre ora è il contagio in crescita fra i più giovani che allarma, qualche notizia migliore arriva dal fronte delle persone più esposte alle conseguenze pesanti del virus, ovvero i più anziani. Manca la conferma dell’ultimo tampone su un solo ospite, che arriverà oggi, dopodiché se l’esito sarà una conferma di negatività, da oggi la casa di riposo di via Venturini potrebbe ritornare “pulita”.
Cra Venturini fuori dal tunnel
Il focolaio di Covid scoppiato a novembre scorso purtroppo è costato caro, totalizzando 57 positivi su un centinaio di ospiti presenti in struttura e 27 i decessi di persone contagiate, di cui 10 solo dall’inizio di quest’anno. Una notizia importante e attesa, dal momento che da lunedì prossimo, poi, i famigliari degli anziani potranno ricominciare ad andare a trovarli, ovviamene seguendo un rigido protocollo che l’Ausl sta mettendo a punto proprio in questi giorni. «L’unità di crisi e infatti non se ne andrà dall’oggi al domani e il modello organizzativo introdotto con quest’ultima non verrà smantellato, anzi», assicurava il dottor Alberto Minardi, direttore di distretto chiamato ad occuparsene. Contestualmente, ricominceranno i reinserimenti di persone anziane in struttura, attingendo alla lista di attesa. Anche qui le precauzioni saranno massime, trattandosi di persone molto anziane e in genere con molte fragilità legate al loro stato di salute, gli ingressi dovrebbero essere quindi scaglionati per piccoli gruppi suddivisi per settimana.
Vaccinazioni over 80
Da lunedì 15 possono cominciare a prenotare le vaccinazioni, rivolgendosi a up, farmacie e tutti i consueti luoghi di prenotazione, senza prescrizione ma dimostrando di appartenere alle fasce di età, gli over 85 e dal primo marzo le persone nella fascia dagli 80. Le vaccinazioni inizieranno il giorno dopo stesso.
Bollettino e vaccini
Intanto ieri il conto dei nuovi casi si è impennato fino a sfiorare quota cento come non accadeva da tempo. È pur vero che molto alto è stato il numero di tamponi effettuati, precisamente 510 tamponi molecolari e 500 antigenici rapidi, e i nuovi casi di positività sono risultati 98. In questa tornata sono 21 quelli nella fascia di età 0-24 anni, 32 nella fascia 25-44 anni, 25 nella fascia 45-64, 20 dai 65 anni in su). Sul totale, 40 sono risultati asintomatici e 58 sintomatici; 34 persone sono state individuate tramite tracciamento e 2 tramite test per categoria. Trentatré persone erano già isolate e 14 riferibili a focolaio già individuato. Non si registrano decessi. Sono 54 i guariti. Sono quindi saliti a quota 7662 i casi totali da inizio pandemia, mentre ha sfondato quota mille il numero dei casi attivi che a ieri ammontavano a 1032. Ieri erano 29 le persone ricoverate per Covid nel reparto internistico di degenza ordinaria, 6 in Ecu, 10 in Osco e 13 in terapia intensiva. A ieri erano 2659 le persone con ciclo vaccinale completo e 4221 le prime dosi inoculate, di cui 60 del vaccino Moderna per assistiti con 80 anni ed oltre e loro coniugi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui