Imola, Con.Ami pronta a investire 51 milioni di euro

Il Con.Ami investirà nei prossimi tre anni quasi 51 milioni di euro. Questo è emerso durante il consiglio comunale tenutosi martedì, nel quale è stato presentato il piano triennale del Consorzio imolese. Gli investimenti previsti per il prossimo triennio risultano così suddivisi: 14,7 milioni nel 2022, 17,9 milioni nel 2023 e 18,3 milioni nel 2024. Parallelamente all’assemblea consigliare imolese è stato presentato anche il bilancio di previsione, sempre per il triennio, che prevede nelle tre diverse annualità utili netti di esercizio che passano dai quasi 9,079 milioni di quest’anno ai 9,1 milioni del 2023 per arrivare agli 8,6 milioni del 2024.

Investimenti a servizio

Tra i principali ambiti di intervento e quindi di investimento, il Con.Ami mette il capitolo irriguo. Sia esso di natura civile sia per il mondo agricolo. Tra il 2022 e il 2024 saranno circa 21,4 milioni di euro investiti di cui solo quest’anno 5,5 milioni di euro. Sul tema energia per quanto concerne l’imolese saranno investiti circa 1,3 milioni di euro per interventi di potenziamento e ammodernamento tecnologico.

Igiene ambientale

Sulla raccolta e smaltimento rifiuti il programma del Con.Ami prevede una spesa di 3,75 milioni di euro. Questi saranno messi soprattutto per la creazione della nuova area attrezzata per la raccolta differenziata a Montericco per 2,3 milioni e un milione per il nuovo centro di raccolta nella frazione di Osteria Grande da realizzarsi nel 2023. Sul versante della discarica tre Monti, oggi ferma, in merito alla sopraelevazione del terzo lotto si è in attesa del pronunciamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri mentre su impulso del Comune, nel 2021, è stato definitivamente ritirato il progetto di ampliamento della discarica con conseguente impegno del Consorzio a finanziare studi di approfondimento di carattere ambientale.

Investimenti sull’Autodromo

Importanti invece gli investimenti sull’Autodromo. In questo caso il Con.Ami intende investire, nei prossimi tre anni, sei milioni di euro per permettere lo svolgimento del Gran Premio di Formula 1. Risorse che diventeranno otto se si aggiunge anche la data del 2024. Inoltre sono previsti lavori per l’ammodernamento, per il miglioramento infrastrutturale per attività motoristiche, per la mitigazione acustica lungo il tracciato e in generale per la valorizzazione immobiliare della struttura polifunzionale pari a 4,15 milioni di euro nei tre anni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui