Imola, ciclovia del Santerno in dirittura d’arrivo

Il Circondario imolese stanzia i 250mila euro necessari a finire la ciclovia del Santerno. Dopo mesi di attesa adesso è ufficialmente partito l’iter per il completamento delle pavimentazioni della ciclopista attraverso l’approvazione della convenzione tra lo stesso ente sovracomunale e Area Blu che sarà incaricata di redigere la progettazione esecutiva e la realizzazione dei successivi lavori. Interventi che di fatto renderanno omogeneo il tracciato ciclopedonale da Mordano fino a Castel del Rio.

Nelle prossime settimane, i tecnici chiuderanno le fasi progettuali e partirà l’affidamento dei lavori. «In questo modo – spiega l’assessora all’Ambiente del Comune di Imola, Elisa Spada – quanto prima, nel senso che si dovranno aspettare le condizioni meteo-climatiche più idonee per poter iniziare il cantiere, si potranno iniziare i lavori che dovrebbero concludersi entro la primavera. Si tratta di intervenire nell’ultimo tratto che ancora oggi non è asfaltato e stabilizzato e che va da Fontanelice fino al ponte degli Alidosi di Castel del Rio».

Questa super ciclabile, che unisce i comuni del circondario imolesi sviluppati lungo il corso del fiume Santerno (Mordano, Imola, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio) misura oltre 40 chilometri. La sua strutturazione prevede due diverse zone, una a valle in cui il tracciato è sostanzialmente asfaltato, e una a monte, in cui il tragitto è più in linea con quelle che sono le caratteristiche amate da i biker più “allenati”. Ecco così che da Mordano all’innesto con la Maddalena a Fontanelice, il tratto cosiddetto “family”, è già ampiamente percorribile. Da lì fino a Carseggio, arrivando a Castel del Rio, nel tratto definito professional c’è ghiaia e ci rimarrà fino alla nuova messa a dimora della pavimentazione meno da strada “bianca”. Un intervento dal costo di circa 3,5 milioni di euro, di cui 2,5 provenienti dallo Stato e il restante milione suddiviso tra i Comuni interessati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui