Imola, Case protette e Rsa per anziani a rischio aumenti

Il caro energia picchia duro anche sulle Cra-Case residenza anziani e sulle case di riposo. Qualcuno fra i gestori privati accreditati sta cominciando a pensare di mettere mano alle tariffe dei servizi. Nelle strutture pubbliche, invece, le società di gestione hanno avviato una discussione con la Regione Emilia-Romagna per prendere in considerazione tutti i possibili, anche se limitati, margini di manovra.

Possibili aumenti

«Per ora, abbiamo triplicato le spese, triplicato – scandisce Sofia Castellari, direttrice di Villa Armonia, casa protetta privata a Imola –. Tutto il materiale e le attrezzature, tutto è aumentato di prezzo. Stiamo valutando, proprio a causa di questi aumenti, di aumentare la retta, perché se no non riusciamo forse a sopravvivere. La situazione è molto, molto preoccupante». Contemporaneamente, «abbiamo la nostra associazione, che è l’associazione Anaste (Associazione nazionale strutture territoriali e per la terza età, ndr), e valuteremo anche lì se possiamo prendere delle misure – anticipa –. Volevamo valutare, ad esempio, dei consorzi. Siamo ancora in una fase molto iniziale di analisi più che di valutazione. Il caro bollette si ripercuote su tutto».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui