Imola, asfalto in via Lennon-Curie la giunta prende tempo

La giunta propone al consiglio comunale di stralciare dalla Variante 5 al Regolamento urbanistico edilizio il passaggio che prevedeva la creazione di una nuova strada di accesso alla nuova lottizzazione in via Lennon/Curie per cui si erano sollevate le proteste dei cittadini che avevno firmato a centinaia una petizione e che questa novità non soddisfa affatto.

La proposta della giunta

«Abbiamo deciso di stralciare questo oggetto dalla variante perché vogliamo effettuare ulteriori approfondimenti riguardo alle problematiche emerse a seguito dell’adozione del punto della Variante relativo a “via Lennon” che, voglio ricordarlo, era stato definito dalle precedenti amministrazioni comunali. Il nostro obiettivo è di arrivare ad una soluzione che possa il più possibile contemperare le diverse esigenze per il più funzionale assetto urbanistico dell’intero comparto sportivo e residenziale compreso tra le vie Curie, Lennon e Punta. È arrivato il momento di fare sintesi e superare i conflitti fra le diverse posizioni, oramai radicate da anni, visto che le tante alternative fin qui presentate non hanno mai portato ad una soluzione», afferma il sindaco Marco Panieri in una nota. Il sindaco prende tempo annunciando che una soluzione sarà definita «nei prossimi mesi tenendo conto delle problematiche emerse nei vari incontri fra residenti e amministrazione comunale e della necessità, evidenziata dall’apposito studio di Area Blu, di interventi di messa in sicurezza della viabilità esistente per garantire la funzionalità del collegamento viario proposto». «La decisione di stralciare questo oggetto dall’approvazione della Variante 5 è del tutto legittima –sottolina la stessa amministrazione comunale –, dal momento che rientra nel potere discrezionale del Comune modificare o riconsiderare le proprie scelte di pianificazione urbanistica che, nel caso in questione, non comportano aspettative o legittimi affidamenti non essendo peraltro la variante ancora approvata, ma solo adottata».

I cittadini

«L’unico modo per risolvere la questione di questo scempio urbanistico perpetuato dal Comune di Imola, è il mantenere l’attuale destinazione d’uso dei terreni sui quali sorgono i campi da calcio che oggi sono aree sportive, mentre il Comune ha votato a favore di farli diventare “strada”. Basta chiacchiere, a noi interessa solamente che le aree verdi restino verdi, ogni altra soluzione paventata a noi non interessa. Inutile mettere in piedi una faida tra vicini che non esiste, almeno da parte nostra – è stato il commento secco del comitato Lennon-Curie –. Non ci interessano soluzione farfugliate che non risolvono ma che tengono solo in sospeso la questione. A noi interessa solo ricevere l’atto ufficiale in cui vediamo accolte le nostre osservazioni che si possono riassumere in poche parole: non cambiate la destinazione d’uso di quei terreni, lasciateli ad area sportiva».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui