Imola, anche una influencer per raccontare l’autodromo ai giovani

Marco Panieri ed Elena Penazzi rappresentano il “dinamico duo” che il Comune di Imola ha messo in campo per seguire uno dei propri asset cruciali, ovvero l’Enzo e Dino Ferrari. I successi del 2021 portano ben impressa la loro firma, ma entrambi giustamente esaltano «il lavoro di squadra che – come dice l’assessora all’Autodromo – è stato decisivo. Ora puntiamo a valorizzare in città gli eventi del circuito e a farli conoscere, in particolare ai più giovani. Per questo abbiamo avviato una collaborazione con una nota influencer dei motori, Carolina Tedeschi (ieri presente in sala, ndr), e porteremo avanti iniziative legate alla sicurezza stradale. Procede infatti il progetto Imola Living Lab e il 9 marzo saremo alla sede Onu di Ginevra per parlare di Autodromo e sostenibilità».

Il primo cittadino ha poi posto l’accento sul carattere pubblico dell’Autodromo: «Questo lo contraddistingue dalle altre strutture e tale deve restare, investendo con radici solide sul futuro. La polifunzionalità, cultura compresa, va sempre messa al centro degli sforzi. Abbiamo in serbo una mostra molto importante alla Rocca Sforzesca, che sarà presentata da un campione dello sport collegandola all’Autodromo, ospiteremo i campionati Italiani di Duathlon e puntiamo a fare dell’Enzo e Dino Ferrari una piattaforma fissa per concerti a partire dal 2023».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui