Imola, altre scritte no vax questa volta al centro vaccini

IMOLA. Le scritte no vax contro i vaccini e il governo sono comparse questa mattina sul tendone e il muretto di ingresso all’hub vaccinale dell’Osservanza. La firma e il messaggio è lo stesso che vergò gli stessi messaggi sui muti delle scuole imolese a dicembre. A segnalarlo è il referente del sindacato autonomo Fials Stefano de Pandis che denuncia: “Purtroppo all’Hub Osservanza, dopo l’inserimento dell’obbligo vaccinale agli over 50, gli episodi spiacevoli stanno aumentando, diversi sono i comportamenti messi in atto da chi non vuole vaccinarsi, dal rifiuto della compilazione della modulistica alla pretesa della prescrizione medica, dalla ricerca una qualsivoglia esenzione a veri e proprie aggressioni verbali che sfociano in vere e proprie interruzioni di pubblico servizio. Dentro agli hub vaccinali, lo vogliamo ricordare, lavorano donne e uomini che quotidianamente si adoperano con impegno per garantire il diritto costituzionale alla salute e che lo fanno in un clima difficile ma con impegno e dedizione. Gli operatori sanitari si vedono costretti per l’ennesima volta al blocco di ferie e permessi a garanzia della continuità assistenziale ai cittadini, tutto questo ormai è intollerabile”, rivendica infine il sindacalista.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui