Imola, accordo Ministero-Regione per promuovere la Formula 1

IMOLA. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini hanno siglato l’accordo per una campagna di comunicazione con l’obiettivo di promuovere l’Italia e l’Emilia-Romagna in occasione del “Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna” in programma a Imola il 16-18 aprile. Lo aveva preannunciato al Corriere l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini che l’accordo era in dirittura d’arrivo e ieri è stato ufficializzato. La campagna sarà diretta al comparto automotive e ai settori collegati in 26 paesi. Partner dell’iniziativa saranno, oltre al ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale e la Regione Emilia-Romagna, anche l’Ice-Agenzia e l’Agenzia di promozione regionale (Apt Servizi Emilia-Romagna). Dopo il lancio al Gp F1 di aprile, fa sapere la Regione, l’iniziativa sarà ripetuta in occasione degli altri appuntamenti della stagione motoristica in Emilia- Romagna, ovvero Moto GP, Mondiale Superbike di Misano Adriatico e Motor Valley Fest. Commentando l’intesa, il ministro Di Maio, come riporta una nota stampa della Regione, ha sottolineato che «l’accordo inaugura un’inedita sinergia tra istituzioni, a livello nazionale e regionale, per il rilancio dell’export. Il nostro obiettivo è quello di potenziare, nell’ambito di un evento di altissimo richiamo internazionale, l’immagine e la competitività dei prodotti e delle tecnologie italiane, attraverso il connubio tra sport e turismo, tra passione per i motori, creatività, bellezza e territorio». Per il presidente della Regione Bonaccini, lo sport «può diventare protagonista di ripresa e rinascita del territorio. L’Emilia-Romagna crede in questa opportunità, che diventa volano anche per l’economia».
Osserva a distanza e gioisce il sindaco di Imola Marco Panieri: «Sono felice di questo secondo passo dopo un forte imprinting della Regione, ora anche il Governo, conferma la sua adesione. Quello nel nostro autodromo sarà il primo Gran premio d’Europa nell’anno della ripartenza e questo gioco di squadra che si allarga valorizza ulteriormente gli investimenti fatti dal consorzio Con.Ami e da tutti i territori. Un’intesa che rende onore al nostro tessuto economico e professionale e alla nostra vocazione di Motor Valley. Il settore, solo nella nostra regione, conta 16.000 imprese con 66.000 addetti. Vogliamo essere volano di occasioni e opportunità, e ringraziamo tutti coloro che hanno lavorato per tornare a scommettere su Imola. Avanti insieme!».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui