Imola, a luglio tornerà il Drive in ma è in cerca di una sede

IMOLA. Gli amanti del cinema, soprattutto i più giovani, possono tirare un sospiro di sollievo, anche questa estate tornerà il “Drive in a Imola”, solo che dovrà cambiare sede anche se quella nuova la sta ancora cercando. Lo conferma, dopo la fortunata prima edizione dello scorso anno, l’associazione culturale App&Down. Un apprezzamento, che ha visto arrivare a Imola anche curiosi dalle Marche e dal Veneto, e che ha raggiunto la quota di 10.000 persone paganti da agosto a metà ottobre. «Addirittura ci è arrivata una richiesta – commenta il portavoce dell’associazione, Beppe Bianco – da una persona di Perugia che ha voluto regalare ingressi alle proiezioni ad amici». E così non poteva di certo mancare il bis. Il “Drive in di Imola”, quindi, tornerà. Cambierà però location. A differenza della prima edizione non sarà più nel parcheggio della discoteca delle Acque minerali visto che l’associazione culturale App&Down non ha ottenuto lo spazio anche per quest’anno per poter replicare.

In cerca della sede

«Alla luce del grande successo ottenuto nell’estate 2020 – precisa Bianco – abbiamo subito pensato di replicare anche per quest’anno, partendo però da luglio e proseguire fino a settembre. Il problema che è sorto è quello che per varie questioni non avremmo potuto utilizzare l’area dell’anno scorso. Da qui è partito un appello pubblicato sui nostri social in cui abbiamo chiesto alle persone di darci suggerimenti o input sulla disponibilità di aree adeguate dove poterlo fare. Lo spazio non è facile da trovare visto che deve essere almeno grande come un campo da calcio. Ci hanno risposto in tantissimi, dalle aziende che ci hanno offerto il loro parcheggio ad agricoltori che metterebbero a disposizione i loro campi o comunque aree di loro proprietà. Un’attenzione e una disponibilità che ci ha sbalorditi». Proposte e suggerimenti che sono stati presi in seria considerazione tanto che «stiamo ragionando su tre o quattro aree, sempre a Imola, dove poter andare. Entro breve – aggiunge Bianco – decideremo. Sarà probabilmente sempre un’area verde, sicuramente abbastanza ampia da poter ospitare una settantina di auto e un’ottantina di persone a sedere, ovviamente nel rispetto delle regole del distanziamento ancora vigenti».

Format confermato

Anche la formula dell’offerta non cambierà. «Come nel 2020 tutte le sere, ma con una doppia proiezione prevista esclusivamente al sabato e alla domenica dedicata alle famiglie con cartoni animati, verrà proiettato un film che ha fatto la storia del cinema internazionale. Lo faremo tenendo il costo del biglietto a sei euro con ingresso gratuito per i bambini sotto i tre anni. All’interno dell’area sarà presente il fast food che farà servizio di consegna “alla macchina” e l’audio sarà collegato sempre con l’impianto stereo delle auto». Se la situazione pandemica e quindi gli eventuali adeguamenti normativi lo consentiranno lo spazio all’aperto, quest’anno, potrebbe aprirsi ad altre offerte culturali. Lo conferma Bianco che rimarca come «la nostra associazione è da sempre vicina ad artisti e professionisti dello spettacolo e della musica. Per questo la nostra idea, se sarà possibile farlo, è quella di organizzare in alcune serate concerti o performance di cabaret. Lo facciamo – conclude – per dare un piccolo contributo a chi da oltre un anno purtroppo non lavora».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui