“Il tempo ritrovato” a Cesenatico dall’11 ottobre

L’autunno culturale in città trova un appuntamento inedito e nuovo da affiancare alla stagione teatrale e a tutte le altre iniziative che partiranno. Le parole di Cesenatico cominciano infatti a risuonare con la nuova rassegna letteraria che dall’11 ottobre terrà compagnia ogni martedì per 5 appuntamenti a tutti i lettori che frequentano e amano la biblioteca comunale.

Il tempo ritrovato a Cesenatico, sotto la direzione artistica dello scrittore ravennate Matteo Cavezzali, impreziosisce l’offerta culturale grazie agli incontri in programma ogni martedì alle ore 18 all’interno della biblioteca e della galleria comunale.

Si parte l’11 ottobre con Alessandro Vanoli ; lo storico e divulgatore, autore di molti programmi Rai e docente universitario, parlerà del suo libro “Storia del mare” (Laterza); si prosegue il 18 ottobre con Angelo Ferracuti, scrittore ed esploratore marchigiano che racconterà dieci anni di esplorazioni lungo il Rio delle Amazzoni con “Viaggio sul fiume del mondo” (Mondadori); il 25 ottobre sarà la volta di Marilù Oliva con “L’Eneide di Didone” (Solferino) e “L’Odissea di Penelope” (Solferino) ripercorrendo i viaggi mitici partendo dalle figure femminili più celebri: Penelope, Circe e Atena. Questi primi tre appuntamenti si terranno alla galleria comunale.

L’8 novembre toccherà alla scrittrice italo-americana Lorenza Pieri con il suo “Erosione” (Edizioni E/O) dove si racconta la Chesapeake Bay, costa atlantica degli Stati Uniti, una zona in cui la terra deve sempre fare i conti con l’acqua. Il 15 novembre finale con Matteo Cavezzali che ci porterà dentro la Romagna e dentro il Delta del Po con i misteri e miti arcaici del suo ultimo romanzo “Il labirinto delle nebbie” (Mondadori). Entrambi gli appuntamenti saranno ospitati in biblioteca.

Soddisfatto anche il sindaco Matteo Gozzoli: «Da sindaco e da appassionato di lettura sono molto felice di questa iniziativa che presto colorerà i martedì di Cesenatico. Abbiamo scelto di estendere l’iniziativa non solo alla biblioteca ma anche alla galleria comunale per avere una vetrina più ampia e luminosa. Sta per iniziare un autunno letterario e questa credo sia davvero una bella notizia».

«Per l’assessora Emanuela Pedulli «la biblioteca, come tutti gli istituti culturali, non è solo uno spazio fisico ma è soprattutto un luogo da animare, tenere vivo, riempire e curare. Negli ultimi anni abbiamo lavorato molto per migliorarne la fruizione, abbiamo cercato di renderla moderna e al passo con i tempi grazie alla passione di chi ci lavora e all’attività del gruppo di lettura “Leggermente”. Le due aperture serali proseguono in questa direzione e questa rassegna è una prima tappa per fare ancora meglio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui