Il teatro di Lugo e l’amicizia tra Lucio Dalla e Franco Battiato

Il centro storico di Lugo Franco Battiato lo deve aver davvero emozionato. Dopo esservi esibito è voluto anche tornarci per salutare un amico speciale. Era il 2006 quando varcò l’ingresso del teatro Rossini per assistere alle prove di “Arlecchino”, regia di Lucio Dalla. Lo spettacolo era inserito nel palinsesto del “Lugo opera festival”. In qualità di musicista invece, nel luglio ‘94 il suo concerto per “Pavaglione estate” riempì di pubblico il quadrilatero settecentesco. Quel live fu talmente emozionante che uno dei brani (“I treni di Tozeur”) venne selezionato e inserito da Battiato in uno speciale album intitolato “Unprotected”. Ancor prima, nel periodo più sperimentale, si era esibito non molto lontano da Lugo: i più fortunati e proiettati già verso il futuro, hanno avuto il piacere di goderselo in un eclettico concerto di nicchia a Bagnacavallo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui