Il Siulp protesta: “Troppo pochi i rinforzi per la Polizia a Cesenatico”

Il Siulp (sindacato italiano unitario lavoratori polizia) Forlì-Cesena contesta duramente il piano di potenziamento ministeriale dei servizi di vigilanza estiva per il 2021 approvato dal capo della polizia, che ha assegnato solo 5 rinforzi (per la Polizia di Stato) al fine di potenziare la sicurezza estiva presso il comune di Cesenatico e limitrofi.

«Una vera beffa – si legge in una nota – in quanto presso altre province sono state aggregati molti più agenti. Ma non solo: a Cesenatico saranno previsti anche i controlli di frontiera (demandati in modo esclusivo alla polizia di stato) per il traghetto con direzione Croazia. Risulterà quindi utopistico fornire adeguati servizi a favore dei cittadini, in quanto non è più possibile distogliere ulteriore personale dagli altri reparti di questa provincia. Solo un mese fa, il Siulp (che rappresenta quasi il 50% dei poliziotti di Forlì-Cesena) aveva esternato pubblicamente la propria preoccupazione per la decisione ministeriale di non prevedere rinforzi a seguito dell’apertura del posto di Polizia presso l’aeroporto. Questo sta comportando un drastico ridimensionamento dei vari servizi istituzionali, in particolare del controllo del territorio.
e’ bene anche ricordare che le specialità della Polizia di Stato in provincia (stradale, postale e Polfer) continuano ad essere in gravi difficoltà nel fornire un’adeguata sicurezza, sempre a causa di una notevole diminuzione di personale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui