Il romanzo di Stefano Bon finalista a Verona

Così come sei del ravannate Stefano Bon (Clown Bianco, 2021) è tra le tredici opere in gara per la XXVI edizione del Premio “Scrivere per Amore”, che si svolgerà a Verona dal 20 al 23 ottobre. I partecipanti sono: Marco Balzano, Quando tornerò (Einaudi), Elena Loewenthal, La carezza (La nave di Teseo), Nicoletta Verna, Il valore affettivo (Einaudi), Annalisa De Simone, Sempre soli con qualcuno (Marsilio), Ivan Cotroneo e Monica Rametta, 14 giorni. Una storia d’amore (La nave di Teseo), Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è (La nave di Teseo), Germana Urbani, Chi se non noi (Nottetempo), Jordi Lafebre, Nonostante Tutto (Bao Publishing), Valentina Della Seta, Le ore piene (Marsilio), Francesco Tacconi, Ovette (Zona 42), Marina Marazza, La moglie di Dante (Solferino), Stefano BonCosì come sei (Clown Bianco), Catena Fiorello Galeano, Amuri (Giunti).Annunciata anche la giuria, che tra i libri in concorso sceglierà la terna dei finalisti che si sfideranno sul palco della Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico nella serata finale del 23 ottobre a Verona. Il presidente di giuria è Matteo Bussola, scrittore e fumettista.Insieme a Bussola ci saranno: Francesca Arduini, presidente del Circolo dei Lettori di Verona, Maurizio Battista, giornalista, Sara Biasi, Founder SoBright e Responsabile Comunicazione Pasqua Vini, Roberta Camerlengo, libraia,Roberta Cattano, Presidente del Club delle Accanite Lettrici e traduttrice editoriale, Massimo Galli Righi, avvocato, Guariente Guarienti, avvocato, Silvia Nicolis, presidente Museo Nicolis, Myriam Scandola, giornalista, Paolo Valerio, direttore del Teatro Stabile Friuli Venezia Giulia, Rossana Valier, performer.Il premio Scrivere per Amore, che è dedicato ai romanzi editi in Italia che raccontano l’amore, nasce da un’idea del Club di Giulietta con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Verona, Assessorato alla Cultura, Regione Veneto, Camera di Commercio, Industria, Agricoltura di Verona con il sostegno di Zanolli Forni e Fondazione Cattolica.“Perché Verona è città dell’amore in tutti i sensi – ricorda Giovanna Tamassia, presidente dell’ente promotore -. È alla poesia di Shakespeare che dobbiamo il ‘mito di Verona, da secoli meta di pellegrinaggio amoroso da ogni parte del mondo. La storia dei due amanti veronesi ha dato origine anche al fenomeno delle migliaia di lettere che Giulietta riceve e risponde in un carteggio straordinario. Proprio a Verona, Scrivere per Amore celebra perciò la scrittura sull’amore e l’amore per la scrittura”.
Così come sei di Stefano Bon (Clown Bianco, 2021) è tra le tredici opere in gara per la XXVI edizione del Premio “Scrivere per Amore”, che si svolgerà a Verona dal 20 al 23 ottobre. I partecipanti sono: Marco Balzano, Quando tornerò (Einaudi), Elena Loewenthal, La carezza (La nave di Teseo), Nicoletta Verna, Il valore affettivo (Einaudi), Annalisa De Simone, Sempre soli con qualcuno (Marsilio), Ivan Cotroneo e Monica Rametta, 14 giorni. Una storia d’amore (La nave di Teseo), Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è (La nave di Teseo), Germana Urbani, Chi se non noi (Nottetempo), Jordi Lafebre, Nonostante Tutto (Bao Publishing), Valentina Della Seta, Le ore piene (Marsilio), Francesco Tacconi, Ovette (Zona 42), Marina Marazza, La moglie di Dante (Solferino), Stefano BonCosì come sei (Clown Bianco), Catena Fiorello Galeano, Amuri (Giunti).Annunciata anche la giuria, che tra i libri in concorso sceglierà la terna dei finalisti che si sfideranno sul palco della Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico nella serata finale del 23 ottobre a Verona. Il presidente di giuria è Matteo Bussola, scrittore e fumettista.Insieme a Bussola ci saranno: Francesca Arduini, presidente del Circolo dei Lettori di Verona, Maurizio Battista, giornalista, Sara Biasi, Founder SoBright e Responsabile Comunicazione Pasqua Vini, Roberta Camerlengo, libraia,Roberta Cattano, Presidente del Club delle Accanite Lettrici e traduttrice editoriale, Massimo Galli Righi, avvocato, Guariente Guarienti, avvocato, Silvia Nicolis, presidente Museo Nicolis, Myriam Scandola, giornalista, Paolo Valerio, direttore del Teatro Stabile Friuli Venezia Giulia, Rossana Valier, performer.Il premio Scrivere per Amore, che è dedicato ai romanzi editi in Italia che raccontano l’amore, nasce da un’idea del Club di Giulietta con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Verona, Assessorato alla Cultura, Regione Veneto, Camera di Commercio, Industria, Agricoltura di Verona con il sostegno di Zanolli Forni e Fondazione Cattolica.“Perché Verona è città dell’amore in tutti i sensi – ricorda Giovanna Tamassia, presidente dell’ente promotore -. È alla poesia di Shakespeare che dobbiamo il ‘mito di Verona, da secoli meta di pellegrinaggio amoroso da ogni parte del mondo. La storia dei due amanti veronesi ha dato origine anche al fenomeno delle migliaia di lettere che Giulietta riceve e risponde in un carteggio straordinario. Proprio a Verona, Scrivere per Amore celebra perciò la scrittura sull’amore e l’amore per la scrittura”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui