Il Part di Rimini premia i giovani artisti contemporanei

Dal 15 maggio al 2 ottobre rimarrà aperta la mostra presentata ieri all’interno del Part, Palazzi dell’arte di Rimini, inaugurata dal sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, contento di presentare il premio come uno scatto nel dibattito culturale italiano, accompagnato da Letizia Moratti e Giuseppe Iannacone.

Il comune di Rimini e la Fondazione di San Patrignano annunciano i dodici artisti finalisti alla prima edizione del “Premio artisti italiani Part”, un nuovo riconoscimento per giovani artisti italiani o residenti in Italia. Il premio è un’ulteriore tappa per San Patrignano, Rimini e i giovani che sono portatori di innovazione anche nell’arte, come afferma la cofondatrice della Fondazione San Patrignano Letizia Moratti.

«L’arte contemporanea sono i giovani artisti» afferma poi Giuseppe Iannacone, sostenitore del Premio artisti italiani. Quello degli artisti contemporanei è un lavoro complicato, spiega ancora Iannacone e in Italia se ne vedono sempre meno perché si offre poco spazio all’arte contemporanea: ecco perché è intervenuta la Fondazione San Patrignano, che da sempre offre opportunità a chi è più fragile.I protagonisti della prima edizione, scelti da tre selezionatori nominati dai sostenitori del Premio, sono: Benni Bosetto, Costanza Candeloro, Caterina De Nicola, Binta Diaw, Lorenza Longhi, Beatrice Marchi, Diego Marcon, Daniele Milvio, Margherita Raso, Andrea Romano, Giangiacomo Rossetti, Davide Stucchi.

La mostra si articola al primo piano del Palazzo del Podestà dove Benni Bosetto presenta il suo complesso disegno a matita su seta; Costanza Candeloro porta ad una riflessione sui binarismi; Caterina De Nicola ricorda l’Unione Europea con una grande stella in ferro e resina; Binta Diaw indaga il corpo femminile e Lorenza Longhi presenta un dipinto di composizione grafiche. Si prosegue poi con Beatrice Marchi e la sua opera in video animation; il video di Diego Marcon, “Dovrà ammettere che anche lei ha sofferto moltissimo” di Daniele Milvio; Margherita Raso con un’opera che rileva il pattern di un’immagine aerea; un collage di Andrea Romano; “Untitled” di Giangiacomo Rossetti e infine Davide Stucchi che presenta un’installazione contemporanea.

La mostra resterà visibile al pubblico per quattro mesi che potranno esprimere le proprie preferenze, attraverso un form disponibile in mostra. I vincitori si aggiudicheranno una somma in denaro pari a 10.000 euro per il primo classificato, 6.000 per il secondo e 4.000 per il terzo. I vincitori saranno proclamati nel corso di una cerimonia pubblica in occasione della fine della mostra, sabato 1 ottobre 2022.

Una mostra imperdibile per tutti gli amanti dell’arte contemporanea e dei giovani talenti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui