Il nuovo gol dell’ex centravanti Pasquale Traini: la gelateria Nuovo Fiore è bottega storica di Rimini

Nel racconto della città di Rimini attraverso le sue Botteghe Storiche, non poteva mancare il capitolo dedicato alla gelateria Nuovo Fiore di Rimini, che proprio oggi riapre dopo alcuni lavori al locale ridando avvio all’attività annuale. Una storia, quella del Nuovo Fiore, che si intreccia a quella della famiglia Laghi e di alcune città della Riviera romagnola: Milano Marittima, Riccione, Cattolica, Rimini. Con la consegna della targa speciale, anche il Nuovo Fiore fa parte del progetto di Confcommercio provinciale per la valorizzazione delle storiche attività del territorio attraverso schede e itinerari dedicati.

Tutto inizia nel 1957 quando il primogenito dei fratelli Laghi, Italo, insieme alla moglie Ines, fondano a Milano Marittima la gelateria Nuovo Fiore. Italo Laghi è stato un autentico pioniere della “Dolce vita” romagnola, fondando alla fine degli anni Cinquanta la discoteca Pineta che diventerà una delle più famose della Riviera romagnola. Visto il successo riscontrato a Milano Marittima Italo, insieme al fratello Oliviero, nel 1960 apre il Nuovo Fiore a Riccione. Nel 1962 il Cavalier Oliviero Laghi lascia la gestione del Nuovo Fiore di Riccione al padre Attilio e al fratello Adriano mentre, insieme alla moglie Anna, apre il Nuovo fiore a Miramare prima e poi, nel 1964, nei locali di viale Regina Elena dove si trova tutt’ora. Nel frattempo le due sorelle del Cavalier Oliviero, Giulia e Augusta Laghi, aprono altri punti vendita a Cattolica e a Rimini.
Ora la gelateria Nuovo Fiore di viale Regina Elena è gestita da Gioia Laghi, figlia del Cavalier Oliviero, insieme ai figli Giacomo, Michael, Selvaggia e al marito Pasquale Traini, ex centravanti del Cesena in Serie A.

“La targa di Bottega Storica è una grande soddisfazione per tutti noi e devo ringraziare innanzitutto i miei genitori che hanno creato questa attività – dice Gioia Laghi -. Spero che sia uno stimolo in più per i miei figli nel continuare la tradizione. Siamo veri artigiani del gelato e abbiamo sempre messo la qualità al primo posto: ancora oggi cerchiamo la frutta migliore dai produttori locali, utilizziamo latte e uova fresche. Anche per questo i riminesi sono affezionati clienti e i turisti tornano per assaggiare i nostri gelati. Gente comune, ma anche qualche vip dello sport e dello spettacolo, da Facchinetti a Bennato. È stato un cliente affezionato anche un giovane Berlusconi, che quando suonava alla Locanda del Lupo di Miramare non si faceva mancare un gelato pistacchio e cioccolato. È una professione faticosa e senza orari, ma la portiamo avanti con tanta passione, lavoriamo in famiglia e saremo felici di accogliere chi verrà a conoscerci scoprendo il Nuovo Fiore attraverso gli itinerari di questo nuovo progetto”.

“È un grande piacere consegnare questo importante riconoscimento alla famiglia Laghi – dichiara il Presidente provinciale di Confcommercio, Gianni Indino -, una dinastia di imprenditori che ha contribuito e contribuisce tuttora all’attrattività del nostro territorio con qualità, professionalità e intuizione. La gelateria Nuovo Fiore entra a pieno titolo nel nostro progetto di valorizzazione delle Botteghe Storiche, pensato per far conoscere a cittadini e turisti la storia della nostra città e dei nostri imprenditori, attraverso itinerari multimediali e visite guidate nei luoghi e nelle attività commerciali identitarie della nostra storia”

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui