Il “Mozart” da ridere dei Trioche al Binario di Cotignola

Teatro, mimo e lirica in una pièce buffa ispirata all’opera di Mozart, per il terzo appuntamento della stagione “Sipario13”. In scena, sul palcoscenico del teatro Binario di Cotignola, questa sera, la compagnia Trioche nello spettacolo “Papagheno Papaghena. I pappagalli di Mozart”. Nella finzione scenica preparata dall’accurata regia di Rita Pelusio, non è Mozart a comporre la musica de “Il flauto magico”, ma i suoi due pappagallini, Papagheno e Papaghena. Chiusi in una gabbia di luci, appollaiati sui trespoli a creare una delle opere più conosciute al mondo in un susseguirsi di Batti-Becchi (d’altronde son pappagalli) sullo svolgimento della storia e dei personaggi di una favola musicale che ha incantato il mondo. Il maschio mangia noccioline e sputa i gusci mentre crea, ma puntualmente si dimentica le note: “Coco, che nota viene dopo il Do?” è la battuta tormentone.

Il Trio Trioche nasce nell’inverno del 2013 dall’incontro tra tre musicisti: una pianista, Franca Pampaloni; un flautista, Nicanor Cancellieri; e una cantante lirica, Irene Geninatti Chiolero. L’esigenza: suonare musica classica non in modo serio e tradizionale ma divertendosi e facendo divertire. Tre musicisti, tre clown che s’incontrano per sperimentare aldilà delle frontiere dei propri singoli strumenti e giocano alla scoperta di nuovi linguaggi in cui la musica e il suono diventano veicolo di comicità.

Gli spettacoli della stagione hanno inizio alle 21. La rassegna è organizzata dall’associazione Cambio Binario, sotto la direzione artistica di Nicoletta Ancherani. Ingresso intero 16 euro.

Info e prenotazioni: 373 5324106

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui