Il Moby Dick di Magnani all’Almagià

Si intitola Siamo tutti cannibali. Sinfonia per l’abisso lo spettacolo che Roberto Magnani (Teatro delle Albe) ha tratto dal Moby Dick di Herman Melville. Andrà in scena per Fèsta lunedì 1, martedì 2, mercoledì 3 novembre alle 21 alle Artificerie Almagià di Ravenna.

In Siamo tutti cannibali è l’abisso che abita ogni essere umano il vero protagonista. Una “sinfonia” in cui il contrabbasso diventa la voce dell’intero Pequod, pervaso dagli scricchiolii del ponte sotto i piedi dell’equipaggio come dal furioso sbattere di code degli squali affamati contro la prua, e in cui risuonano le voci del capitano Achab, di Ismaele e di tutto l’equipaggio. Il tempo della scena è un antro misterioso e fa affiorare una domanda: siamo tornati indietro o siamo all’inizio di una nuova umanità?

Siamo tutti cannibali è nato da una precisa richiesta: Giacomo Piermatti, sopraffino contrabbassista, ha proposto a Magnani un percorso di lavoro a due che si è concretizzato attorno a una prima selezione di brani tratti proprio da Moby Dick. Data l’impronta musicale, si è poi unito alla squadra, con un contributo prezioso, Andrea Veneri, giovanissimo regista del suono.

Info: ravennateatro.com

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui