Il Mei si presenta a Roma: primi ospiti e premiati

La prima tappa di avvicinamento al Mei 2021 sarà a Roma, domenica prossima alle 11, con la presentazione della 26ª edizione al Music Day nell’hotel Mercure Roma West. «Sarà l’occasione – ha riferito il patron della kermesse indie, Giordano Sangiorgi – per annunciare una serie di appuntamenti già fissati in attesa di completare il programma».

Intanto sono certe le date dell’1, 2 e 3 ottobre, come pure alcuni nomi tra gli artisti da premiare. In primis ci sarà La rappresentante di Lista, il gruppo fondato nel 2011 da Veronica Lucchesi e Dario Francesco Mangiaracina: il loro brano “Amare”, inno gender fluid, figura nella top ten di Sanremo, dove ha vinto la targa Mei del miglior artista indipendente e il premio Nilla Pizzi a Veronica Lucchesi, quale miglior interprete vocale, designata dal Centro di Ascolto Emiliano-Romagnolo dedicato a Nilla Pizzi e allestito a Conselice dai giornalisti romagnoli dei siti musicali OAPlus, premio che sarà assegnato appunto al Mei di quest’anno. Altro ospite sarà il cantautore riccionese Lorenzo Kruger, chiamato a presentare il nuovo disco con Woodworm Label.

Contestuale al Mei (Palazzo delle Esposizioni) sarà ancora la terza tappa italiana dopo Roma e Milano del Music Day, la fiera dedicata al vinile, coordinata dal Mei insieme ad altri soggetti a sostegno della filiera della musica indipendente ed emergente. Alla presentazione nella capitale parteciperà anche Figurine Forever che in collaborazione con il Mei dedica una nuova uscita della serie “Celebrative sticker” al cantautore Avicola. Si tratta di figurine da collezione, molto ricercate e ambite: l’ultima pubblicazione, il 25 aprile in onore del calciatore partigiano Bruno Neri, è andata letteralmente al ruba. Imminente è invece l’iniziativa a Faenza questo fine settimana, di regalare ai visitatori di “Buongiorno Ceramica” che faranno acquisti, un adesivo con il QR code di Faenza indie per accedere con lo smartphone ad un format ricco di interviste e musiche di artisti dell’Unione faentina: «Un bel regalo a tutti gli appassionati di ceramica e musica – ha concluso Sangiorgi – utile a promuovere il valore artistico di Faenza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui