Il Mei pensa a Napoli e ospita Irene Grandi in versione blues

La seconda giornata del Meeting delle etichette indipendenti di Faenza, oggi 2 ottobre, è la più densa di eventi. Oltre ai numerosi convegni, workshop, mostre e incontri, per i quali rinviamo al sito www.meiweb.it, ci concentriamo sui due palchi principali: quello di Piazza del Popolo e quello del teatro Masini. Il primo si anima alle 16 con le esibizioni dei gruppi emergenti, seguite alle 19 da una parte dedicata a Napoli. Torna dal vivo dopo una pausa la formazione storica del revival popolare partenopeo: la Nuova Compagnia di Canto Popolare, che ebbe grandissimo successo negli anni 70; riceve il premio alla carriera e il premio come miglior gruppo popolare italiano. A seguire il critico, produttore e autore televisivo Renato Marengo, che ha appena pubblicato il libro “Napule’s power”, riceve il premio alla carriera da Lino Vairetti, leader degli Osanna, formazione napoletana cardine del progressive rock italiano negli anni 70.

Dalle 21 live di Irene Grandi premiata per il tour “Io in blues”, rivisitazione blues del suo repertorio, e altre premiazioni, tra cui: Amerigo Verardi (miglior artista indipendente), Cmqmartina (miglior giovane artista indipendente), Lorenzo Kruger (miglior artista romagnolo), Zen Circus (miglior live), Colapesce e Dimartino per “Musica leggerissima” (miglior videoclip).

Il palco del teatro Masini apre invece alle 20 con il “Premio dei premi”, che raccoglie i vincitori di molti premi italiani per la musica d’autore; si esibiranno con un brano proprio, e una cover a testa. Ospite della serata Francesco Bianconi, leader dei Baustelle, che presenta il suo primo disco solista “Forever”.

Ancora premiazioni sullo stesso palco: sarà decretato il vincitore del concorso “RiarriangiaRiz”, per nuove versioni di brani di Riz Ortolani, a cura di Fondazione Ortolani, e dei premi AudioCoop e Afi. Tra gli ospiti Claver Gold, Donatella Del Monaco, Andrea Chimenti ed Edoardo De Angelis.

Ingresso sempre gratuito

Domani c’è Sgròsul palco giovani in Piazza Libertà

Domenica 3 ottobre alle ore 21 il cantautore domestico Sgrò salirà sul palco giovani in Piazza della Libertà di Faenza, in occasione della serata conclusiva del Mei. Sgrò presenterà dal vivo, insieme a Enrico Dolcetto (basso/synth) e Tommaso Ruggero (batteria), alcuni brani che andranno a costituire un album di prossima uscita, tra cui i tre singoli già usciti nei mesi scorsi: “In differita”, “Le piante” e “Maledizione”. Nostalgico, metaforico, autoironico, Sgrò per molti anni ha chiuso la sua voce in casa, non permettendole mai di uscire, neanche per incontrare un pubblico di amici. Col tempo, la sua voce è diventata un tutt’uno «con le stoviglie, con i bicchieri, con qualsiasi oggetto domestico». Quest’estate il cantautore lucchese – ma residente a Bologna – ha deciso che era il momento di uscire e così è stato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui