Il labirinto di Alfonsine si arricchisce di una “Selva”

Il Labirinto Effimero di Alfonsine (RA) oltre ad essere un’attrazione unica a livello nazionale e non solo, è anche un’opera inestimabile di land-art (arte della natura) con il suo dedalo di sentieri disegnato all’interno di ben 70.000 metri quadrati di mais, ai quali si aggiungono i 4.000 mq dell’adiacente Labirinto sospeso realizzato con canne e materiale di recupero. Ma non è finita qui. Infatti, il Labirinto quest’anno si è già arricchito della mostra “Labyrinthus Hic Habitat Minotaurus” con opere in bronzo o alluminio, di cui una monumentale, dell’artista internazionale Gunther Stillinge per tutto il mese di agosto ospiterà anche un nuovo allestimento artistico. Si tratta di “Selva”, un’installazione costituita da 45 colonne disposte in maniera “confusionaria” a riprodurre, all’interno di un triangolo equilatero, l’effetto della selva oscura dantesa. Infatti così come il Labirinto 2021 è dedicato al Purgatorio a chiusura delle celebrazioni dantesche 2021, anche la nuova installazione, realizzata dallo studio Denara, vuole rendere omaggio al Sommo Poeta.

L’installazione “Selva”, così come la mostra di Stilling, sono visitabili dalle 16 (orario di apertura del labirinto) fino alle 19, perché poi diventano l’esclusiva location dove poter cenare all’Agriturismo gourmet Acanto dell’Azienda Galassi (info e prenotazioni 347 3610385). Il labirinto, invece, chiude a mezzanotte, salvo diverse disposizioni (coprifuoco anticipato). Info cell. 335 8335233 info@galassicarlo.com  www.galassicarlo.com 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui