Il Giro d’Italia di due lughesi su un’auto elettrica

Girare il Belpaese su un’auto elettrica alimentata da energie rinnovabili senza consumare l’ambiente e poi magari farlo anche in giro per il mondo. Il sogno di chiunque, ma anche l’incubo dei benzinai. In realtà è un progetto ambizioso ideato dai lughesi Paolo Melandri, ingegnere specializzato nel fotovoltaico, e l’amico d’infanzia Giorgio Pirazzini, affermato scrittore che si divide tra Lugo e Parigi.

L’obiettivo

Entrambi figli degli anni ’80, forse saranno rimasti stregati da quell’energia solare che nella sigla televisiva rendeva invincibile Daitarn 3, certo è che uno dei loro obiettivi è porre l’attenzione sulle potenzialità del sole. È da questa mission che hanno coniato il nome SolarMoving.it: un giro d’Italia a emissioni zero, per sensibilizzare sull’uso dei veicoli elettrici, ma soprattutto sull’importanza delle colonnine di ricarica alimentate con energie rinnovabili. E per creare un po’ di interesse in più, perché non trasformare l’abitacolo in uno studio di registrazione? Una sorta di grande fratello per contrastare invece un grande flagello, il consumo indiscriminato dell’ambiente.

Dopo il primo test dello scorso anno, in cui è salito a bordo l’attore e cantante spagnolo Sergio Muniz per un bizzarro itinerario nella sua Liguria, domani prenderà il via il tour dell’Italia del sole 2021: otto tappe tra Alpi, città metropolitane e oasi naturali, ognuna delle quali avrà un ospite particolare. Ci saranno il presidente della Società Meteorologica Italiana Luca Mercalli, l’attore e regista Marcello Cesena, il cronista gastronomico del Corriere della Sera Valerio Massimo Visintin, l’economista e professoressa dell’Università della Svizzera italiana Barbara Antonioli, lo stilista di ecouture Tiziano Guardini, il fondatore di Rockin’1000 Fabio Zaffagnini e i camminatori dei sentieri d’Italia di Va’ Sentiero. Nella serie di interviste sarà affrontato il tema della sostenibilità sotto molteplici punti di vista: come questa investe il loro campo professionale, come vivono la transizione energetica nel quotidiano, come cambieranno le città, il lavoro, l’industria, la moda e il cibo, sono solo alcune delle questioni che saranno discusse con gli ospiti. «Il primo rifornimento lo facciamo nel giardino casa mia – spiega Paolo Melandri indicando l’impianto fotovoltaico che alimenta la colonnina – e possiamo tranquillamente contare su oltre 500 chilometri di autonomia. Inizialmente ci sarebbe piaciuto fare il giro del mondo, ma questa pandemia ha un po’ stravolto i nostri piani. Lo faremo sicuramente, appena si potrà».

Per i due 44enni lughesi domattina la prima tappa a Bologna, per poi tornare in Romagna dopo Ferragosto. «Per noi – aggiunge il compagno di viaggio e intervistatore Giorgio Pirazzini – l’automobile elettrica è l’occasione che la tecnologia offre di adottare uno stile di vita più sostenibile e godere di una mobilità senza alcun impatto ambientale, se abbinata a una ricarica da fonti rinnovabili. Abbiamo avuto la fortuna di essere supportati da due partner tecnici come PLT puregreen, fornitore di energia al 100% rinnovabile, e Volkswagen che ci ha messo a disposizione una ID.4, una vettura completamente elettrica». Le videointerviste saranno disponibili a partire da settembre sul sito www.solarmoving.it e sugli omonimi canali social YouTube, Facebook e Instagram.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui