Un tuffo dove l’acqua è più blu: nel forlivese il Ferragosto in piscina è da tutto esaurito

In giorni di sole e caldo record l’acqua fresca è un richiamo irresistibile. Alla vigilia del Ferragosto le piscine del Forlivese possono sbandierare il tutto esaurito, forti delle prenotazioni già registrate e del trend marcatamente positivo evidenziato nell’ultima settimana. Il mondo del pre- Covid, però, «era un’altra cosa». «Va molto meglio rispetto all’anno scorso, e non ci lamentiamo – premette Elisabetta Centolani, presidente dell’associazione sportiva dilettantistica Acquasport di Forlimpopoli che gestisce la piscina comunale nella città artusiana – ma non è paragonabile all’estate del 2019». I vaccini e la convivenza con il virus hanno sbaragliato molte paure legate alla frequentazione dei luoghi affollati, ma non tutti i contesti possono dirsi depurati da quella dose di titubanza capace di tenere a debita distanza la folla.

A soffrire più di tutti della recrudescenza del Covid, però, sono le terme: l’età media dell’utenza e le normative sul distanziamento, fondendosi, creano un composto “repellente” al ripopolamento di saune e vasche idromassaggio. Gianmarco Rossi, titolare del Grand hotel terme della Fratta, a Bertinoro, confessa di aver ricevuto numerose disdette. «Con il rialzo dei contagi le persone anziane hanno paura e si fanno convincere dai parenti a restare a casa per evitare di trovarsi in situazioni rischiose». Inoltre, le normative anti – contagio impongono una capienza massima del 60%, «quindi anche all’apice delle nostre potenzialità attualmente non siamo in grado di riempire la struttura. I costi, però, sono sempre gli stessi». L’ultima estate prima del Covid, quella del ‘19, era stata invece un’ottima annata: «Eravamo pienissimi – ricorda il titolare – rispetto ad allora c’è un’affluenza molto inferiore, ma già in confronto all’anno scorso va meglio. E purtroppo è così per tutte le realtà termali». Il week end di Ferragosto, però, è quello di sempre. «Sì, siamo in overbooking» rassicura Rossi.

Il Ferragosto si annuncia bollente anche alla piscina comunale di Forlì, dove il direttore Mattia Rossi riferisce di aspettarsi il pienone sia per oggi che per domani. «Non prendiamo prenotazioni per i lettini – spiega – ma gli ingressi che ci sono stati nell’ultima settimana ci portano a fare proiezioni molto positive». Ad andare in piscina sono soprattutto famiglie con bambini, che non sono mancate nemmeno nella scorsa estate. «Non c’è stato un grande calo rispetto al 2019, e anche quest’anno la piscina è molto frequentata». Tutto pieno, «c’è tantissima gente» dicono anche da Tontola beach di Predappio, dove il lavoro è frenetico e non si teme crisi.

Lo stesso alla piscina comunale di Forlimpopoli, dove trovare un ombrellone ancora disponibile per Ferragosto non è altro che una vana speranza. «Però i lettini si possono chiedere all’arrivo senza prenotazione, ed è sempre possibile stendersi sul prato con l’asciugamano». «Saremo tantissimi – assicura Centolani – e sarà una giornata di relax assoluto a bordo piscina».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui