Il Dante di Wolfango a Bologna dal 28 novembre

Viene presentata oggi alle 12 a Bologna “Il Dante di Wolfango” a cura di Alighiera Peretti Poggi e Laura Pasquini, nell’Oratorio di Santa Maria della Vita, via Clavature 8. Nel settembre 2020 il compianto Prof. Emilio Pasquini, illustre dantista, visionò, nella casa-studio di Wolfango, un notevole numero di opere inedite inerenti alla Divina Commedia e con grande entusiasmo pensò all’organizzazione di una mostra che, a parer suo, non poteva non svolgersi nell’anno 2021, anno delle celebrazioni dantesche. La scelta della sede espositiva è ricaduta su Santa Maria della Vita, luogo caro all’artista e che già in passato aveva ospitato sue personali. La mostra, a cura di Laura Pasquini e Alighiera Peretti Poggi, si propone di celebrare il Sommo Poeta, attraverso i lavori che, tra il 1963 e il 1968, a lui dedicò il pittore bolognese Wolfango Peretti Poggi, acuto lettore ed interprete della Commedia e che la casa editrice Minerva ha raccolto nelle due pubblicazioni “Il Dante di Wolfango” e “Le similitudini di Dante per figura”, curati da Alighiera Peretti Poggi e Laura Pasquini, con i contributi di Emilio Pasquini, Eugenio Riccòmini Sebastiana Nobili. La mostra, visitabile dal 28 novembre 2021 al 13 febbraio 2022, è organizzata in collaborazione con Fondazione Carisbo, Genus Bononiae, Cineteca edè patrocinata dal Comitato nazionale per le celebrazioni dantesche, dalla Regione Emilia-Romagna, Città metropolitana, Comune e Università di Bologna. L’iniziativa è realizzata grazie al contributo di Rekeep S.p.A.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui