Il Covid dilaga, San Marino annulla la festa di Capodanno. “Fatti errori”

San Marino ammette di avere un problema. E neppure di poco conto. I contagi sono stabilmente oltre cento al giorno per una popolazione che conta meno di 35mila abitanti. In sostanza è come se nella provincia di Rimini (circa 10 volte gli abitanti) i contagi fossero oltre mille al giorno e non invece i circa duecento attuali. Tradotto: il Covid-19 sul Titano dilaga e l’ospedale è messo fortemente in crisi, tanto che nei giorni scorsi si era addirittura paventato un rischio chiusura. “Qualcosa abbiamo sbagliato”, ammette il segretario al turismo Federico Pedini Amati, annunciando lo stop alla festa di Capodanno sullo Stradone. Non si farà. “Non possiamo rischiare ed è giusto fermarsi”. Ora il punto è capire in cosa si è sbagliato. Pedini Amati un’idea se l’è fatta. “Avremmo dovuto fare i richiami dopo cinque o sei mesi e non dopo il nono”. Il green pass, peraltro introdotto tardivamente sul Titano, “non ha dato gli effetti sperati”. Poi c’è il tema della terapia intensiva: “I posti si sarebbero dovuti aumentare fino a 25”. Nelle prossime ore potrebbero arrivare nuove prescrizioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui