L’annuncio nel corso di una conferenza oggi a Ravenna. Il presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini: “Sport motore di socialità, comunità e opportunità economica: caratteristiche di cui abbiamo bisogno in questa fase di ripartenza”. Il sindaco di Ravenna Michele de Pascale: “Una scelta frutto di un lavoro accurato portato avanti negli ultimi mesi”.

RAVENNA. L’emergenza coronavirus non ferma la Maratona di Ravenna. In tantissimi, soprattutto nelle ultime ore e in occasione delle prime manifestazioni podistiche post lockdown, si stavano chiedendo quale fosse il futuro della Maratona di Ravenna Città d’Arte, evento rimasto sempre nel calendario dei prossimi mesi in attesa di verifiche sulla situazione epidemiologica e sui protocolli da adottare. Le risposte sono arrivate nel corso di una conferenza stampa convocata nella Sala del Consiglio Comunale di Ravenna alla presenza di Michele de Pascale, sindaco di Ravenna, Roberto Fagnani e Giacomo Costantini, rispettivamente Assessore allo Sport e Assessore al Turismo del Comune di Ravenna, Marco Benati, presidente del Comitato regionale FIDAL Emilia Romagna, e Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club, società organizzatrice dell’evento.

Nel corso dell’incontro è stata confermata la gara in calendario l’8 novembre così come la mezza maratona. Rinviata invece al 21 marzo la 10 km Good morning Ravenna, arricchita anche dalla terza edizione della Dogs & Run, nella speranza che l’emergenza sanitaria sia superata. Previsto un numero limitato a 4mila presenze, partenze scaglionate e distanziamento tra i runner alla partenza.

Argomenti:

coronavirus

maratona

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *