Il coronavirus è entrato anche alla Domus Pascoli di San Mauro

Mentre il livello di contagi nel cesenate oggi è tornato in linea con la gran parte degli altri giorni della settimana (dopo una giornata di ieri di calo evidente che resta quindi una eccezione del periodo) sul fronte coronavirus si sono segnalate problematiche ulteriori all’interno dell’ospedale Angioloni di San Piero in Bagno, ma anche ad una scuola media dove sette contagi contemporanei tra gli alunni hanno costretto alla didattica a distanza (ed all’isolamento fiduciario) tre intere classi. E c’è allarme per un operatore sanitario risultato positivo alla Domus Pascoli: casa di riposo sammaurese.

Ieri i nuovi casi di tamponi positivi al Covid-19 registrati dalla Regione e dall’Ausl nelle statistiche ufficiali sono stati 87 nel cesenate.

All’Angioloni di San Piero, dove da diversi giorni la situazione viene tenuta sotto costante osservazione per un focolaio che ha investito il reparto di medicina Interna, nei conteggi odierni si sono evidenziati come positivi ai controlli un’altra Oss ed un’altra infermiera.

Dall’inizio del focolaio sono stati contagiati dal Covid-19 tre medici (tra cui il primario cesenate Marco Matassoni, ora in isolamento fiduciario, 4 infermieri sui 16 totali a lavoro, e 5 Oss tra le 12 al lavoro in questa struttura.

Ieri mattina erano ancora 5 i pazienti positivi al tampone ricoverati a San Piero in Bagno. Ma nel tardo pomeriggio due di essi sono stati trasferiti al Bufalini di Cesena nella medicina che concentra la maggiori parte dei casi del comprensorio locale. Restano ricoverati all’Angioloni sei pazienti che sono in struttura per altre patologie che nulla hanno a che fare col coronavirus.

L’allarme rosso ieri poi si è acceso anche all’interno della casa di riposo Domus Pascoli. Dopo che nei tamponi di routine è risultato positivo un operatore sanitario.

Nei numeri del contagio di ieri sono finite anche tre classi della scuola media di San Mauro Pascoli. Già in passato salita alle cronache per il docente (e consigliere comunale a Savignano sul Rubicone) che era stato contagiato dal virus. Questa volta positivi sette studenti: di classi diverse e con tutti i compagni che adesso devono rispettare l’isolamento domiciliare fiduciario e continueranno a distanza le lezioni fino quasi alle vacanze di Natale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui