Il Comune di Cesena si riprende il primo piano del Foro Annonario

Il Comune si riprenderà il primo piano del Foro annonario e ci trasferirà gli uffici dello Sportello Facile. La riacquisizione, che costerà al Comune 1.476.200 euro Iva compresa, è l’oggetto della delibera presentata ieri in Commissione 1 e che i consiglieri comunali saranno chiamati a discutere e votare nella seduta di giovedì 12 maggio.

La proposta di delibera, ha spiegato ieri il vicesindaco Christian Castorri in Commissione, è la conclusione del percorso avviato con la delibera di Giunta del 14 aprile 2021. Già dal luglio scorso il primo piano del Foro ospita l’ufficio Tari, esperienza che si è rivelata positiva e che ha rafforzato l’intenzione di procedere con la riorganizzazione degli uffici.

La delibera presentata ieri propone la modifica del contratto di concessione che regola il rapporto tra Comune e Foro Gest srl, la ditta che nel 2011 firmò l’accordo con cui si impegnava a a ristrutturare e riqualificare il Foro Annonario ottenendone in cambio la gestione. Gestione che nel 2018 venne prorogata di ulteriori 8 anni (fino al 2057). Nell’ambito del percorso avviato con la delibera di Giunta dell’aprile scorso e a cui faceva riferimento ieri Castorri, è emerso, nfatti, l’interesse della Foro Gest di retrocedere al Comune, con 36 anni di anticipo, il primo piano del Foro Annonario.

Negli spazi che verranno lasciati liberi dallo sportello facile l’intenzione è quella di sistemare gli uffici dei Servizi Sociali. «Gli attuali uffici, piccoli e poco distanti tra loro – spiega il sindaco Enzo Lattuca presentando in una nota la delibera-, non garantiscono la giusta riservatezza e non assicurano neppure la sicurezza richiesta agli operatori. Con questa nuova soluzione risponderemo alle esigenze emerse negli anni andando incontro agli utenti e avvantaggiando il lavoro dei dipendenti comunali».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui