CERVIA. Il Comune affida un incarico di collaborazione al comandante della Polizia municipale di Ravenna Andrea Giacomini. La prestazione occasionale si svolgerà da luglio a dicembre per una spesa complessiva di 4.300 euro. Si parte dal presupposto che la delega alla sicurezza è stata trattenuta dal sindaco, che ha manifestato l’esigenza di «un supporto strategico in materia». Il posto di dirigente comandante della Pl, nel frattempo, è «vacante». Infatti la dirigenza del settore è ricoperta ad interim dal segretario generale, mentre le funzioni di comandante della municipale vengono svolte dal vice Rusticali. La struttura organizzativa dell’ente necessita quindi di una «figura di altro contenuto professionale, per consentire un supporto specialistico esterno finalizzato a garantire la prevenzione e la repressione dei comportamenti non conformi alla regole anti covid». Effettuata una ricognizione si è poi appurato come nella dotazione organica del Comune non esista una figura simile. Si è quindi individuato, quale «soggetto idoneo ad assumere l’incarico», il dirigente comandante della Polizia locale di Ravenna. I due comuni, fra l’altro, oltre ad essere confinanti, rientrano fra i principali centri turistici della riviera romagnola e presentano problematiche simili nel campo sella sicurezza. Hanno inoltre elaborato strategie e modalità operative omogenee. Possono quindi «instaurare forme di collaborazione nell’esercizio della funzione fondamentale di Polizia locale, finalizzata a migliorare la qualità dei servizi, ottimizzare le risorse e valorizzare le competenze». Dopo la movida selvaggia che sta provocando risse e vandalismi, il Comune corre quindi ai ripari e arrivano i rinforzi.

Argomenti:

cervia

polizia locale

ravenna

sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *