Il cipresso di Verucchio e i suoi “colleghi” secolari in un prezioso libro

Il cipresso di Verucchio è l’albero più vecchio dell’Emilia-Romagna, piantato secondo la tradizione da San Francesco. Gli alberi secolari dell’Emilia-Romagna, veri e propri beni culturali della regione, in occasione della Festa dell’Albero diventano protagonisti nella pubblicazione dal titolo “Memorie di Giganti Verdi” e in un incontro sul tema.

L’appuntamento, in programma domani, 19 novembre alla Mediateca “Guglielmi” di via Marsala 31 a Bologna, dalle 15.30 alle 17.30, racconterà gli Alberi Monumentali d’Italia dell’Emilia-Romagna, con incursioni nella poesia e nella letteratura dedicate ai patriarchi verdi, in occasione dell’uscita del volume, ‘Memorie di Giganti verdi’, a cura di Rosella Ghedini e Carlo Tovoli del Servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna, (edito da Bononia University Press)Il volume è un viaggio fotografico alla scoperta dei grandi alberi (103 in Emilia-Romagna riconosciuti “Monumentali d’Italia”) ma anche del paesaggio regionale con le sue bellezze, i suoi riti, le sue tradizioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui