Il 2022 del teatro Pazzini di Verucchio

Il teatro Pazzini di Verucchio presenta la seconda parte di stagione, in scena dal 26 gennaio al 7 maggio, con un programma che va dal comico alla prosa, passando per la musica.

«La cultura è nutrimento essenziale per ogni comunità e il teatro un punto di riferimento per grandi città e realtà più piccole come la nostra. Un grazie di cuore alla compagnia Fratelli di Taglia che gestisce il teatro in grande sinergia con l’amministrazione comunale», commentano la sindaca Stefania Sabba e l’assessora alla cultura Linda Piva.

Giorno della Memoria

A fare gli onori di casa, mercoledì 26 gennaio, sarà proprio la compagnia Fratelli di Taglia, che per il Giorno della Memoria presenterà “Amore senza vocabolario. Dai racconti del lager 1943-1945 di Luigi Maria (Gino) Pagliarani”. La drammatica esperienza dell’autore riminese nei lager, ma anche la speranza e soprattutto l’amore nato da un gioco di sguardi, rapito, inseguito e mai raggiunto. Venerdì 28 gennaio salirà sul palcoscenico Lucrezia Lante Della Rovere in “L’uomo dal fiore in bocca” di Luigi Pirandello, mentre mercoledì 9 febbraio sarà il momento di “Taddrarite” interpretato da Donatella Finocchiaro, Claudia Potenza e Luana Rondinelli, che lo ha anche scritto e diretto. Grottesca e ilare è la visione drammatica della vita di queste tre vedove, in cui si sorride e si ha il coraggio di affrontare con sarcasmo le violenze che non avevano mai osato confessare.

Da Jannacci a Mario Nesi

Sabato 26 febbraio una serata dedicata alla musica della Banda dell’Ortica e al loro “Omaggio a Enzo Jannacci” dalle prime canzoni in dialetto milanese fino a quelle più conosciute dal pubblico. Sabato 12 marzo il Nuovo Teatro delle Commedie accenderà le luci del Pazzini con “Blocco 3”, testo e regia di Francesco Niccolini e Fabrizio Brandi, che lo porta in scena. C’era una volta a Livorno, Mario Nesi, di undici anni, nato al Blocco 3, nel popolare e mitico rione della Guglia fra gli anni ’70 e ’80. Sotto l’ala protettiva del padre, un tipico comunista d’acciaio di quei tempi, sviluppa i primi segnali di ribellione umoristica e autocoscienza. Denis Campitelli sarà protagonista sabato 2 aprile accompagnato dall’organetto diatonico di Andrea Branchetti in “Il primo secondo” che racconta la vita e la prima parte della carriera del musicista Secondo Casadei, dalle sue prime esperienze musicali, fino alla composizione di “Romagna mia” nel 1954. Tutta la comicità dei Trejolie (Tomas Leardini, Marcello Mocchi e Daniele Pitari) irromperà a teatro sabato 23 aprile con “Illogical show. Il meglio del peggio”.

Infine la chiusura è affidata alla compagnia Kepler-452 che sabato 7 maggio porterà in scena “Capitalismo magico” con protagonisti Lodovico Guenzi e Nicola Borghesi.

Il borgo delle favole.

In cartellone anche due appuntamenti di teatro ragazzi nelle domeniche di 16 e 23 gennaio con gli spettacoli “Il folletto Vinnie alla ricerca del Mutamembra” di Ruota Libera Teatro e Le stagioni di Liù” dei Fratelli di Taglia.

Info: 320 5769769, www.liveticket.it/teatropazziniverucchio

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui