Igor il russo ferisce cinque persone in carcere

Rinchiuso in un carcere spagnolo in attesa che la giustizia gli presenti il conto per i suoi crimini Norbert Feher (nella foto), meglio conosciuto come Igor il Russo, continua a far parlare di sé. Stando a quanto riportato dai media spagnoli Feher avrebbe tentato di accoltellare con due mattonelle scheggiate prese dal bagno un dirigente della prigione di Dueñas, poi con calci e pugni avrebbe colpito altri agenti. In tutto i feriti sarebbero cinque.

Motivo dell’aggressione – secondo il quotidiano aragonese La Comarca che cita fonti penitenziarie – sarebbe stata l’intenzione del direttore del carcere di trasferire Feher nella prigione di Zuera dove dovrebbe dormire nel corso del processo che si apre martedì per il triplice omicidio di Andorra in cui uccise un allevatore e due Guardia Civil spagnoli giunti sul posto per arrestarlo.

Il legame con Ravenna

Contro il criminale serbo, oggi 40enne, la Procura di Ravenna aveva aperto un fascicolo, ritenendolo responsabile dell’omicidio del metronotte Salvatore Chianese, assassinato con un colpo di fucile durante un controllo nella cava Manzona a Savio, a fine dicembre 2015.

L’inchiesta, aperta alla luce di numerosi indizi come per esempio i riscontri con le celle telefoniche che lo indicavano nel Ravennate nei giorni dell’omicidio, è tuttavia approdata l’estate scorsa alla richiesta di archiviazione. Feher venne arrestato in Spagna al termine di una latitanza di otto mesi, dopo i due omicidi commessi l’1 e l’8 aprile del 2017 nelle province di Bologna e Ferrara, per cui è stato condannato all’ergastolo in appello.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui