I tifosi del Ravenna piangono la scomparsa di Federico Farolfi

«Riposa in pace, Federico. Continua a fare il supporter da lassù». È scomparso ieri mattina in casa, per un malore, Federico Farolfi Marini, persona molto conosciuta a Ravenna soprattutto tra i tifosi giallorossi per le sue storiche frequentazioni in curva in particolare negli anni Ottanta e Novanta, il periodo di maggiore splendore vissuto dalla formazione bizantina, protagonista di una grande scalata che la portò a disputare ben cinque campionati di fila in Serie B. E fin da subito sono stati numerosi i messaggi di addio degli amici nei suoi profili social, caratterizzati soprattutto dallo sgomento per un avvenimento così improvviso.

Nato a Bologna, ma ravennate a tutti gli effetti, il 51enne aveva fatto della passione per il calcio anche il centro della propria vita. Da anni, infatti, era titolare dell’attività di articoli sportivi “Supporter Fan Shop”, in via di Roma, a pochi metri dall’incrocio con via Carducci. A campeggiare nelle due vetrine erano in particolare i colori giallorossi, per un negozio unico nel suo genere in città, in quanto dava precedenza alle maglie e al merchandising del Ravenna, preferendole a quelle delle grandi squadre di Serie A o del football internazionale. Tra la merce in vendita, inoltre, si potevano trovare anche il vestiario e i gagliardetti del Lizard, di cui Federico faceva parte, squadra di calcio che dal 1987 fino ai primi anni Duemila partecipò ai campionati dilettantistici provinciali.

Papà di un bambino che frequenta le elementari, Farolfi da tempo soffriva di una grave malattia, ma come detto da alcuni storici amici che l’hanno sentito in questi giorni, nulla faceva presagire a quanto accaduto ieri. Nelle prossime ore verrà fissata la data del funerale, ma è facile prevedere che sarà in tinte tutte giallorosse, come avrebbe voluto, alla presenza dei tantissimi amici di una vita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui