“I segreti del pescatore”: imprese sportive e non solo di Sebastiano Rossi

Un libro per raccontare e per raccontarsi, tra grandi parate nel Milan stellare di Gullit e Van basten e piccole grandi imprese di pesca, la sua grande passione. Duecento persone giovedì scorso alla serata dedicata a Sebastiano Rossi. La serata in piazza Tre Martiri col portiere del Milan anni ’90 è stata ricca di ricordi e aneddoti. Ha presentato Luciano Poggi e a dialogare c’era anche Arrigo Sacchi, con cui Rossi vinse un campionato Primavera con il Cesena e il suo primo scudetto con il Milan. Presente anche Giuseppe Giubilei, che ha raccolto alcuni dialoghi con Rossi nel libro “I segreti del pescatore. Le imprese sportive e la vita di un campione” (Historica Edizioni, 2020). Per Rossi: “Arrigo è stato un grande maestro».

Schietto il giudizio di Sacchi: «Seba era un ragazzo con tante qualità, ma bisognava riprenderlo». Durante la serata Sacchi ha confermato il suo pensiero sul calcio come filosofia. A fine serata, Rossi e Sacchi si sono trattenuti a lungo per autografi e foto con i tifosi. «Sono molto contento di aver organizzato una serata così partecipata – ha detto Andrea Miano, titolare del Kiosko di Longiano – porteremo altri personaggi dello sport e della cultura»

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui