“Dichiariamo che sarà nostra premura far sì che la suddetta Manifestazione si svolga in totale sicurezza e che inviteremo costantemente per l’intera durata dell’evento tutti i partecipanti al rispetto delle normative vigenti”. Il movimento “Romagna per la Costituzione”, che organizza la manifestazione No Covid del 24 ottobre sostiene attraverso una nota che chiederà il rispetto delle normative sanitarie. Che nello specifico impongono distanziamento sociale e utilizzo della mascherina. Cosa avvenuta soltanto in parte durante la manifestazione analoga che si è tenuta sabato a Roma dove a causa di qualche testa calda sono stati messi a rischio anche i poliziotti, protetti soltanto da mascherine chirurgiche. “Romagna per la Costituzione” replica ai politici, numerosi, quasi esclusivamente di centro sinistra, che si sono schierati contro la manifestazione, argomentandone la pericolosità del messaggio trasmesso e del potenziale focolaio che potrebbe svilupparsi in caso di mancato utilizzo dei dispositivi di protezione. Va anche aggiunto che non sono stati soltanto i politici a giudicare pericolosa la manifestazione in programma il 24 ottobre ma anche gli Ordini dei medici e dei farmacisti. Quanto alla libertà che chi vorrebbe manifestare sostiene negata, medici, farmacisti e politici hanno fatto notare che non può esistere la libertà di infettare il prossimo, né quella di fare dilagare una pandemia.

Di seguito il testo di “Romagna per la Costituzione”. “Con questo comunicato ufficiale noi di “Romagna per la Costituzione”, insieme a tutti i molteplici movimenti, associazioni, realtà presenti sul territorio che per l’occasione essa rappresenta, rigettiamo in toto le gravi e diffamatorie accuse di “negazionismo” che in questi ultimi giorni esponenti di spicco del mondo politico locale e regionale hanno mosso nei confronti della Manifestazione di Sabato 24 Ottobre, da noi organizzata. Dichiariamo che sarà nostra premura far sì che la suddetta Manifestazione si svolga in totale sicurezza e che inviteremo costantemente per l’intera durata dell’evento tutti i partecipanti al rispetto delle normative vigenti. Siamo talmente rispettosi nei confronti della vita dei nostri concittadini, che abbiamo a cuore non soltanto la loro Salute, ma anche la loro Libertà e i loro Diritti Costituzionali. Possiamo dire altrettanto di chi ci ha attaccato pregiudizialmente? Ricordiamo che in Italia, sino a prova contraria, esistono due precisi articoli che garantiscono e tutelano: 1) Il Diritto di riunirsi pacificamente (Art.17) 2) Il Diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero (Art.21). In quest’ultimo caso facciamo sommessamente notare il paradosso per cui, coloro che vorrebbero sospenderlo sono gli stessi che nei fatti e per di più da una posizione privilegiata di potere, lo sfruttano strumentalmente a proprio vantaggio, senza alcuna vergogna e pudore. Non ci facciamo né ci faremo intimidire da nessuno, tanto meno da questi controversi personaggi politici. Vogliamo ridare fiducia e slancio vitale al nostro territorio e al nostro paese! E così faremo! Tutti in piazza Sabato 24 Ottobre, a partire dalle 14.30, per il futuro nostro e dei nostri figli!!!”.

Argomenti:

covid

manifestazione

negazionisti

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *