La gastronomia italiana, come ben si sa, è un tesoro prezioso. Anzi, è uno scrigno che, nel momento in cui viene aperto, rivela la presenza di tantissimi tesori unici al mondo. Tra questi, un posto d’onore spetta ai dolci. Quali sono i più diffusi e apprezzati? Nelle prossime righe, ne abbiamo riassunti alcuni.

Cannoli siciliani

I cannoli non sono solo uno dei dolci più diffusi in Italia ma anche un esempio di come la loro terra d’origine, la Sicilia, sia stata un crocevia di popoli a dir poco ricco. I cannoli, infatti, sono il frutto di una ricetta araba. Forse non tutti sanno che il loro nome deriva dalle canne che, nel processo di preparazione tradizionale, venivano utilizzate per arrotolare la cialda.

Oggi come oggi, come ben si sa, la fama dei cannoli è andata oltre ai confini della Sicilia. Questi dolci speciali possono essere gustati in tutta la loro bontà in ogni parte d’Italia e sì, anche all’estero.

Tiramisù

Quando si parla di dolci italiani diffusi, amati e semplici da preparare, è impossibile non chiamare in causa il tiramisù. Dolce al cucchiaio che in pochi decenni è riuscito a guadagnarsi una fama speciale – ricordiamo infatti che le prime tracce del tiramisù nei libri di ricette risalgono al 1981 – è particolarmente amato in Cina, ma anche nei Paesi anglosassoni.

Panettone

Per scoprire i luoghi del panettone bisogna andare nelle pasticcerie artigianali lombarde o per meglio dire milanesi. Qui, dopo una lunga lievitazione, nasce uno dei dolci più diffusi e amati. Nel corso dei secoli, si sono fatte strada diverse varianti di questo dolce speciale. Giusto per citarne alcune, ricordiamo il panettone con frutti di bosco, così come quello con gocce di cioccolato. Gli anni – i secoli – passano ma, parliamoci chiaro, la ricetta tradizionale rimane sempre la più amata: non importa che si tratti del panettone del Maestro Morandin o dell’opera di altri pasticceri esperti.

Quello che conta è quel mix speciale tra sapori, colori e profumi che rende inconfondibile uno dei dolci simbolo della tradizione meneghina.

Cassata

Un altro dolce italiano molto diffuso e apprezzato è la cassata. Anche in questo caso si può parlare di diverse e gustose varianti che, nel corso degli anni, si sono fatte strada sulle tavole del Bel Paese (ma anche del resto del mondo).

Nella sola Sicilia, la cassata viene proposta in diversi modi. Per rendersene conto basta ricordare per esempio che, a Palermo, viene servita al forno e senza canditi (sì, non sono presenti per forza). A Siracusa, invece, la cassata è contraddistinta dall’assenza di glassa e dal pan di Spagna a strati. Diversa è la situazione a Messina, dove la nota ricotta è poco zuccherata.

Quando si parla della cassata, è necessario ricordare che, a seconda della situazione e del luogo, può variare la sua rifinitura finale. In alcuni casi si può avere a che fare con pezzi di cioccolato, in altri, invece, con frutta candita. Quando si prepara la cassata, nessuno vieta di aggiungere pinoli o aromi come quello dell’arancia.

Gianduiotti

Il nome dell’Italia è conosciuto in tutto il mondo per diversi dolci gustosi. Tra questi, è possibile citare i gianduiotti. Nati sotto la Mole torinese, questi cioccolatini unici al mondo, inconfondibili con la loro forma a piramide, sono apprezzati per diversi motivi. In primis, è il caso di ricordare la loro forma elegante, la stessa da secoli. Da non dimenticare è anche la raffinatezza degli ingredienti. I gianduiotti sono infatti un delizioso incontro tra delizie come le nocciole del Piemonte e il burro di cacao. A renderli a dir poco irresistibili, ci pensa la cremosità che investe meravigliosamente il palato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *