SANTARCANGELO. Da qualche anno appuntamento immancabile dell’estate di Santarcangelo di Romagna è “I denti mancanti”, rassegna culturale che, arrivata alla sua settima edizione, negli anni si è caratterizzata per la sua proposta artistica trasversale. Per questa particolare annata il festival mette da parte la sua caratteristica itinerante e si fa spazio nello Sferisterio, fulcro degli eventi 2020 del borgo clementino, dal 14 al 16 agosto ospitando spettacoli, esposizioni, djset e molto altro.
Si parte con lo spettacolo “La più meglio gioventù” che darà il via alle tre serate e vedrà sul palco alle 21.30 Francesco Montanari (volto di “Romanzo criminale”, “Il cacciatore” e altre celebri fiction televisive) e Alessandro Bardani: gli attori daranno vita a un reading botta e risposta durante il quale si confronteranno sugli usi e costumi delle nuove e vecchie generazioni con soluzioni ironiche.
Il 15 agosto, sempre dalle 21.30, sarà in scena la stand up comedy graffiante e irriverente di Giorgio Montanini, uno dei maggiori interpreti del genere, già protagonista di “Nemico pubblico” tra le altre esperienze. Il comico marchigiano porterà a Santarcangelo il suo ultimo spettacolo “Come Britney Spears, Covid19 version”. Il 16 agosto sulle assi dello Sferisterio si alterneranno alle 21 Remo Vigorelli con una rilettura di “Cent’anni di solitudine” di Gabriel García Márquez, alle 22 sarà la volta di Roberto Mercadini che presenterà il suo nuovo libro “Bomba Atomica”, mentre alle 23 la serata si chiuderà con il concerto del quartetto di Kalifa Kone con Griot, polistrumentista del Mali, che trascinerà il pubblico nelle atmosfere della musica africana.
Durante le tre serate nell’area “Fuori Palco” prenderanno vita diverse iniziative: da una parte i dj set di Luca Pasteris che creeranno ambienti sonori diversi per ogni serata, dall’altra lo scultore Davide Sapigna esporrà e lavorerà dal vivo creando una sua nuova opera.
Inoltre in collaborazione con “Santarcangelo del fumetto” verranno esposte alcune tavole con disegni di Stefano Babini, ci sarà poi la proiezione di una mostra fotografica su luoghi e paesaggi dimenticati di Luca Guidi e in collaborazione con Primo Piano Viaggi verrà allestito uno spazio in cui scambiarsi liberamente racconti di viaggio.
Da questa edizione, inoltre, partirà un progetto socio culturale dal titolo “Lo splendore futuro” che vedrà l’avvio e si svilupperà tra settembre e dicembre prossimi: nello specifico saranno avviati dei percorsi laboratoriali di varia natura (scultura, fumetto, ecc.) indirizzati a giovani in età adolescenziale, che vogliono essere un primo passo verso la scoperta, lo sviluppo e la crescita di giovani artisti. I laboratori saranno completamente gratuiti e indirizzati maggiormente a ragazze e ragazzi appartenenti a nuclei familiari che altrimenti non potrebbero sobbarcarsi il costo di un percorso laboratoriale artistico.
«Erano anni che desideravamo iniziare un percorso laboratoriale per ragazzi – spiega Fortunato Fofò Stramandinoli, direttore artistico della rassegna insieme a Franco Foschi – . Venendo meno l’aspetto itinerante abbiamo deciso di destinare parte del budget a questo progetto che permetterà a giovani di scoprire il proprio talento e allo stesso tempo riappropriarsi della socialità e di un senso collettivo di comunità (aspetto che ultimamente è venuto a mancare). Inoltre potremo sostenere anche il lavoro dei professionisti chiamati a insegnare la loro arte, dato che anche per queste categorie il lockdown ha segnato un periodo di notevoli difficoltà».
Come ogni anno tutti gli spettacoli sono completamente gratuiti, ma viste le dinamiche e le restrizioni degli ultimi tempi per gli spettacoli sul palco è consigliata la prenotazione scrivendo alla mail identimancanti@gmail.com oppure telefonando al numero 3347003434, tutti i giorni dalle 10 alle 20.

Argomenti:

i denti mancanti

santarcangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *