I controlli nell’edilizia a Forlì-Cesena. Lattuca: “No a scorciatoie verso l’illegalità”

Una serie di controlli in provincia di Forlì-Cesena ha fatto luce su molteplici irregolarità in cantieri edili sparsi lungo il territorio, da Forlì a Cesena passando per Cesenatico e Meldola.

Così il presidente della Provincia Enzo Lattuca: “Ringrazio l’Ispettorato Carabinieri del Lavoro provinciale per il lavoro svolto nei cantieri edili: salute, sicurezza sul lavoro e legalità sono valori imprescindibili. Sono consapevole della difficoltà che ha vissuto per anni il settore dell’edilizia nel nostro paese e del forte stress al quale è sottoposto dalla ripartenza dei cantieri a seguito degli incentivi del bonus 110%: prezzi delle materie prime alle stelle, difficoltà a trovare la manodopera, complessità normativa di riferimento. Ma la soluzione per affrontare questa spinta alla ripresa non sono le scorciatoie che portano all’illegalità. Nei cantieri troppi ancora sono gli infortuni, la frenesia da super bonus non deve indurre leggerezze e sottovalutazioni come correttamente viene ricordato dalle organizzazioni sindacali. Che le forze dell’ordine e le istituzioni tutte facciano ciascuno la propria parte”. 

Commenti

  1. Sono completamente d’accordo e quindi condivido l’analisi del Presidente, poche parole in cui c’è comunque tutto. Vorrei si aprisse una discussione sulla opportunità di installare, delle telecamere nei cantieri di una certa importanza. Ritengo che delle telecamere le cui registrazioni possano essere visionate solo dalla Forza Pubblica e solo in caso di indagini possano rappresentare un valido strumento di deterrenza senza generare conflitto con le norme poste a tutela della Privacy.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui