I ciclisti lo intralciano: li minaccia col piede di porco

Raggiunti, superati e bloccati da un’auto in mezzo alla strada mentre pedalavano. Poi il pandemonio: minacce e insulti condite da un piede di porco messo al gola e premuto con forza. Sono i contorni dell’incubo che hanno vissuto due ciclisti alcuni giorni fa, andati subito dopo dai carabinieri. E a finire alla fine nei guai è stato un 40enne individuato dai militari poco dopo e denunciato. Il fatto è accaduto in zona Santarcangelo, in località Stradone, dove i due amici di 50 anni erano in sella alle loro biciclette da corsa per uno dei loro consueti giri lungo le strade dei dintorni. Verso l’ora di pranzo, quando la pedalata stava terminando, i due sono stati raggiunti da alcuni colpi di clacson: alle loro spalle c’era un’automobile guidata da un uomo che continuava a suonare in modo incessante. Una volta affiancati, i ciclisti hanno visto che all’interno della vettura c’era il guidatore, visibilmente alterato, che con una mano teneva il volante mentre con l’altra brandiva un piede di porco. La situazione si è quindi fatta piuttosto delicata, anche perché dall’abitacolo il 40enne ha fatto partire una serie di urla e insulti contro i due ciclisti, “rei” secondo lui di essere troppo in mezzo alla strada e di avere rallentato quindi la circolazione dei mezzi a motore. Non contento, l’automobilista ha quindi schiacciato sull’acceleratore e facendo un testacoda è riuscito a mettere il suo veicolo di traverso e a bloccare in modo secco i due ciclisti che hanno dovuto quindi interrompere la loro corsa per evitare lo scontro. A quel punto, il 40enne è sceso dall’abitacolo e ha continuato con le urla, le minacce e gli insulti. Ma non solo: tenendo sempre in mano il piede di porco, lo ha premuto con violenza contro il collo dei ciclisti e li ha spintonati via, prima di riservare loro l’ultima dose di insulti. Solo a quel punto, l’uomo è risalito in auto ed è andato via. I ciclisti sono però andati dai carabinieri a sporgere denuncia per minacce. E uno dei due è andato al pronto soccorso, dove gli è stato riscontrata una contusione al collo e uno stato ansioso dovuto allo choc subito poco prima.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui