I benefici del CBD, il principio della cannabis

Molte persone sono ancora scettiche quando si parla di prodotti a base si cannabinoidi e non tutti sono a conoscenza dei benefici questo prodotto ha da offrire.

Fortunatamente l’Italia ha aperto le porte a questo mercato fiorente già da un pò di tempo, la legge 242/2016 parla chiaro: sancisce la libera coltivazione della marijuana legale, che presenti concentrazioni di THC (tetraidrocannabinolo) variabili dal 0,2% fino alla soglia massima tollerata dello 0,6%, così da permettere agli imprenditori di poter dar vita ad uno dei migliori CBD shop presenti in Europa.

Cos’è l’olio al CBD

Il CBD è un composto chimico naturalmente presente in natura e deriva dalla canapa. Quando parliamo di olio CBD ci riferiamo ad un estratto di cannabis ottenuto dalla essicazione delle piante. Le proprietà benefiche di quest’olio sono innumerevoli, ha impatti positivi sia sul corpo che sulla mente.

Il CBD è il secondo composto per presenza nella cannabis, dopo il THC. La marijuana contiene oltre 400 diverse sostanze attive e il THC e il CBD sono solo due delle sue 60 diverse molecole di cannabinoidi. Può avere una serie di usi: può trovare applicazioni terapeutiche o può essere impiegato come trattamento di condizioni fisiologiche.

L’olio di CBD viene comunamente venduto in bottiglia, in diverse concentrazioni, ma anche sottoforma di capsule o pastiglie.

Differenza tra CBD e THC

Il CBD e il THC appartengono entrambi alla famiglia dei cannabinoidi. Vengono estratti entrambi dalle piante di cannabis e quando vengono assunti alterano la nostra fisiologia.

Il CBD, rispetto al THC, ha alcune caratteristiche diverse. Non è tossico, non fa provare alterazioni inebrianti e migliora il nostro benessere quotidiano. Viene comunemente venduto sottoforma di olio, assumibile per via orale.

Il THC invece ha un impatto più diretto e consistente sul nostro organismo, influenzando significativamente i ricettori nel nostro cervello e il nostro apparato digestivo. I sintomi che possiamo comunemente riscontrare assumendo THC sono l’aumento dell’appetito, un rallentamento delle facoltà motorie e cognitive e un’alterazione della memoria.

Pur essendo due composti chimici derivati dalla stessa pianta, sono ben diversi tra loro ed agiscono sul nostro corpo in maniera differente.

Proprietà dell’olio CBD

Le innumerevoli proprietà benefiche dell’olio CBD oggi sono oggetti di studio da parte di numerosi istituti di ricerca. Attraverso vari test, è stato riscontrato che il CBD riduce il nervosismo ed è utile per tutti coloro che hanno problemi di ansia sociale.

Sebbene l’argomento sia complesso, alcuni studi hanno divulgato chiaramente alcuni effetti neuroprotettivi del CBD. Una ricerca ha confrontato il cervello di fumatori cronici di marijuana. Dalla quantità di THC e CBD riscontrata dai campioni di capelli è emerso che: il THC sembra avere un effetto neurotossico, influenzando negativamente alcune aree del cervello; il CBD invece sembra avere un effetto protettivo sulle stesse aree del cervello.

In seguito sono riportati alcuni dei benefici più conosciuti dell’olio CBD:

  • Aiuta a contrastare l’acne sul viso
  • È un ottimo aiuto contro l’anoressia
  • Combatte l’ansia e disturbi dell’umore
  • È un ottimo palliativo per combattere i dolori cronici
  • Viene utilizzato nei centri di recupero per aiutare i soggetti con problemi di tossicodipendenza.
  • Contrasta la depressione e altri disturbi gravi invalidanti.
  • Riduce la formazione di glaucomi
  • Abbassa la pressione sanguigna
  • È un ottimo sostegno per combattere l’insonnia
  • Riduce gli spasmi muscolari
  • Viene impiegato per aiutare i soggetti afflitti dalla patologia di Parkinson

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui