Il settore bancario è stato completamente rivoluzionato da internet e dalle nuove tecnologie, con diverse società che propongono oggi soluzioni innovative per l’online banking. Ad esempio, tra le migliori opzioni per i conti business ci sono i prodotti di Holvi e Qonto, due società che offrono strumenti avanzati per le imprese e i professionisti che vogliono gestire in modo digitale la propria azienda, semplificando i pagamenti, la contabilità e i trasferimenti.

Senza dubbio entrambi sono ottimi strumenti per la gestione dell’operatività aziendale, infatti Holvi e Qonto sono perfetti per SRL e ditte individuali, due conti business che propongono soluzioni moderne ed efficienti per l’amministrazione di imprese e attività di liberi professionisti. Ad ogni modo è importante scegliere l’opzione più adatta alle proprie esigenze, in base alle necessità del proprio business.

Come funziona il conto business di Holvi

Holvi è una società finlandese fondata nel 2011, un’azienda fintech che rivolge i suoi servizi agli imprenditori e ai professionisti freelance, mettendo a disposizioni soluzioni smart per la gestione del business. La società propone due conti corrente aziendali, l’opzione Starter completamente gratuita ideale per chi sta iniziando un nuovo progetto, oppure il piano Grower con un canone mensile di 12 euro, progettato per chi vuole crescere ed espandere la propria attività.

Nella modalità di base sono inclusi una carta prepagata MasterCard, bonifici SEPA illimitati, la possibilità di creare vari account aziendali e una commissione del 2,5% sui prelievi negli ATM, inoltre si possono scansionare le fatture e le ricevute di pagamento. Con il conto Grower di Holvi, invece, si possono ricevere 3 carte prepagate MasterCard, è possibile gestire la rendicontazione delle spese con la fatturazione online, con un costo ridotto al 2% sui prelievi di contanti presso gli sportelli automatici.

Ad ogni modo si possono richiedere carte MasterCard aggiuntive con una spesa extra di 3 euro al mese, è possibile cambiare piano in qualsiasi momento, cancellare il servizio senza penali e registrarsi online in pochi istanti. Ovviamente la gestione del conto business è digitale, attraverso la piattaforma web o l’app per smartphone e tablet, tuttavia il vero punto di forza è la possibilità di gestire la fatturazione in modo semplice, per semplificare la contabilizzazione delle spese e le richieste di pagamento di clienti e fornitori.

Qual è la proposta del conto business di Qonto

Qonto è un’innovativa azienda fintech francese, una società registrata anche in Italia come istituto di pagamento, registrata presso l’ABI e sottoposta alla vigilanza della Banca d’Italia e della Banque de France. Il conto business Qonto si rivolge a professionisti, PMI e startup, infatti viene fornito un Iban italiano e una piattaforma con interfaccia grafica moderna e intuitiva, per agevolare l’amministrazione delle operazioni bancarie utilizzando i canali digitali, attraverso la web console o l’app per Android e iOS.

Ad oggi Qonto vanta oltre 100 milia clienti in Europa e una buona reputazione nel settore, mettendo a disposizione una soluzione smart per le imprese e i professionisti che vogliono servizi di digital banking moderni e semplici da utilizzare. L’azienda propone sia carte virtuali, per effettuare pagamenti online in maniera sicura, veloce ed economica, sia carte prepagate MasterCard fisiche per garantire la massima operatività a tutti i dipendenti aziendali.

Inoltre è presente un sistema per la semplificazione della rendicontazione, per mantenere sempre il controllo sulle transazioni con un monitoraggio in tempo reale. Per quanto riguarda i conti si parte dal piano Solo con canone di 9 euro al mese, il quale include 20 bonifici SEPA, una carta MasterCard e l’accesso a un solo utente. In alternativa ci sono le opzioni Standard a 29 euro al mese e Premium a 99 euro mensili, con la configurazione multiutente, fino a 500 bonifici SEPA e 5 carte prepagate, oltre alle soluzioni personalizzate per il settore corporate.

Holvi o Qonto: quale conto business scegliere?

Sicuramente sia Holvi che Qonto rappresentano due proposte interessanti per le aziende e i professionisti, soprattutto per chi vuole aumentare la digitalizzazione dei servizi bancari e facilitare la gestione dei pagamenti. Ad ogni modo Holvi offre diversi vantaggi specialmente per chi sta iniziando un nuovo progetto, con un piano gratuito molto conveniente. Inoltre la società finlandese mette a disposizione ottime app per il mobile e un sistema utile per la fatturazione, tuttavia non si possono richiedere scoperti, le piattaforme sono in inglese e bisogna controllare le diverse commissioni applicate.

Qonto al contrario offre applicazioni in italiano sia desktop che mobile, accessi multiutente con la possibilità di creare profili dedicati anche per il commercialista, con un sistema ottimizzato per la gestione della rendicontazione e servizi smart per l’online banking. Il conto business di Qonto presenta diversi piani tariffari diversi, però non si possono richiedere carte di credito né prestiti o finanziamenti, in più non esiste un’opzione gratuita. Senz’altro sono entrambi degli strumenti evoluti ed efficienti, due prodotti da considerare quando bisogna scegliere un conto business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *