Happy Days, la rassegna estiva della Pedagna

Nata a novembre 2021, l’associazione Eppi vuole promuovere e valorizzare il territorio imolese attraverso la realizzazione di eventi culturali e aggregativi in collaborazione con le realtà locali. La prima iniziativa pubblica dell’associazione è “Happy Days”, un progetto dedicato alla Pedagna che si svolgerà dal 14 al 30 giugno. Una serie di eventi, mostre, degustazioni, cene e concerti dislocati nei punti strategici del quartiere: via Puccini, Piazza Mozart, Piazza del Mercato e Piazza Chair. Il progetto è piaciuto fin da subito al Comune di Imola che ha concesso il patrocinio all’iniziativa. Anche tutte le associazioni di categoria hanno sposato la causa e la realizzazione degli eventi avviene in collaborazione con Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Cna, Cia. Happy Days esordirà martedì 14 giugno con i mercatini dell’artigianato, le aree gonfiabili con food truck e musica dal vivo rispettivamente in via Puccini, Piazza del Mercato e Piazza Chair. Lo stesso avverrà il 21 e il 28 giugno. Giovedì 16 live show in Piazza Mozart; la settimana successiva, il 23 sempre in Piazza Mozart, degustazione con sommelier; giovedì 30 concerto degli Abba Dream in Piazza del Mercato. Gran finale nel weekend lungo del 24-25-26 giugno con l’Eppi Song Contest in Piazza Chair che, per l’occasione, verrà vestita a festa con un’area ricca di food truck. «In Pedagna vivono circa 26 mila abitanti – spiega Maurizio Manara, presidente di Eppi –, un terzo della popolazione imolese. Nella maggior parte dei casi gli eventi cittadini si svolgono nel centro storico e allora perché non fare qualcosa anche in Pedagna? È così che nasce l’associazione e il nostro primo progetto, che vedrà la luce quest’estate». Gli obiettivi che si pone Eppi sono ambiziosi: riqualificare il quartiere nel periodo estivo, dare visibilità alle realtà commerciali presenti in Pedagna, portare attività in un quartiere ricco di giovani e famiglie. Senza dimenticare l’aspetto solidale: al termine delle due settimane di eventi verrà donato un mezzo per trasporto disabili all’Auser. L’Auser nel territorio imolese con i suoi pulmini percorre in media 50mila chilometri l’anno per il trasporto dei dializzati, che salgono nel complesso dell’attività a 250 mila chilometri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui