Hamilton-Verstappen secondo atto con l’incognita pioggia

Il sogno diventa realtà. Da oggi a domenica Imola ospita la Formula 1 per il secondo anno consecutivo, dopo un’assenza lunga 14 anni spezzata lo scorso ottobre. L’Enzo e Dino Ferrari apre la stagione europea e diventa vetrina di un weekend che rivelerà meglio la forza delle vetture 2021.

Battaglie in vista

Il Gp dell’Emilia-Romagna va in scena a tre settimane di distanza dall’esordio stagionale in Bahrain, che ha regalato tanti duelli interessanti. Primo fra tutti lo scontro fra titani Hamilton- Verstappen, finito non senza polemiche dopo che l’olandese ha restituito la prima posizione al campione del mondo, di fatto consegnandogli la vittoria. Grandi nervosismi sul podio anche da parte di Bottas, finito a quasi 40 secondi dal compagno di squadra. Tanti spunti interessanti anche alle loro spalle, con McLaren e Ferrari in lotta per il ruolo di terza forza, Alonso a dimostrare che è ancora della partita nonostante un’Alpine opaca, e un’AlphaTauri sfortunata in gara ma molto promettente. Temi che si riproporranno questo fine settimana, con l’incognita legata agli sviluppi montati dai team in questo periodo di pausa. Nonostante il circuito del Santerno sia piuttosto stretto e renda difficili i sorpassi, la gara si annuncia molto agguerrita, e con un ultimo punto interrogativo legato al meteo: previsioni alla mano, il rischio pioggia nella giornata di domenica è concreto. E se così fosse, se ne vedrebbero delle belle.

Progressi Ferrari

La Ferrari si è dimostrata migliorata in Bahrain, soprattutto in qualifica, con Leclerc che ha centrato il 4° posto. Più ampio il distacco da Mercedes e Red Bull in gara, tanto che le due Rosse hanno concluso il gran premio a un minuto dai primi due. Non ci sono comunque dubbi sui passi avanti compiuti a Maranello durante l’inverno, sia riguardo al motore che all’aerodinamica. I limiti alle modifiche 2021 rendono impossibile recuperare tutto il terreno dai primi, ma l’imperativo per Leclerc e Sainz è essere quanto meno la terza forza del mondiale.

AlphaTauri sogna in grande

Scuderia AlphaTauri gioca in casa, a pochi chilometri dalla sua sede di Faenza, e in inverno ha effettuato diversi test su questa pista. Unendo ciò alla sorprendente competitività mostrata in Bahrain, ci sono tutte le ragioni per aspettarsi una grande performance. Gasly ha già sorpreso nel 2020, qualificandosi in seconda fila prima di ritirarsi per un guasto in gara, mentre Tsunoda è all’esordio, ma ha girato molto su questo tracciato e, considerando il suo talento, potrà essere una mina vagante. AlphaTauri spera di convertire i progressi tecnici in un risultato importante, e non c’è luogo migliore di Imola per farlo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui