Hamilton “Amo le battaglie contro i piloti forti”

Giornata dedicata alla stampa, ieri, per i piloti, appena arrivati nel paddock. Da chi associa l’Enzo e Dino Ferrari a gare del passato a chi ha memorie recenti e chi non ci ha perfino mai corso, tutti hanno espresso la loro ammirazione per Imola.

La lotta al vertice

Pronti a una lunga battaglia Hamilton e Verstappen, che sperano di divertire i fan nell’arco della stagione. «Mi aspetto un mondiale combattuto, Max guida bene e la Red Bull sembra davvero in forma» ha dichiarato Lewis in conferenza stampa, per poi ricordare quanto gli piacciano i duelli in pista: «Amo le battaglie ravvicinate, ancor di più contro i piloti migliori».

Sulla stessa lunghezza d’onda Verstappen, che si augura un’altra sfida, ma dall’esito diverso rispetto al Gp del Bahrain. «Il risultato è stato deludente perché potevo vincere, ma allo stesso tempo se arriviamo a considerare un secondo posto come negativo, vuol dire che siamo messi bene. Spero che la macchina sia forte anche qui, ma non vedo perché non dovrebbe esserlo» ha detto l’olandese.

Un gran premio speciale

Gara di casa per Ferrari e AlphaTauri, a pochi chilometri dalle sedi di Maranello e Faenza, ed entrambe le scuderie ci tengono a fare bene. «Essere un pilota Ferrari è sempre speciale, ma lo è ancor di più quando corri in Italia» ha spiegato Leclerc. «Daremo tutto. La macchina è un bel passo avanti rispetto al 2020, siamo migliorati più degli altri team, ma non lottiamo ancora per ciò che vorremmo, cioè la vittoria».

Prima gara italiana in Ferrari per Sainz, che si mostra emozionato: «Correre qui con la Rossa dà un brivido in più. I tifosi avrebbero dato ulteriori emozioni e questo mancherà, ma si respira un’atmosfera speciale. Dovrò spingere la macchina al limite, sarà dura ma la velocità c’è».

Sempre ottimisti Gasly e Tsunoda nonostante la delusione in Bahrain. «Una grande occasione sprecata – dice il francese – perché il weekend era stato fantastico e potevamo fare tanti punti. Ma queste sono le gare. In ottica stagione siamo ottimisti, bisognerà migliorare come tutti gli altri, ma la base è buona. Avremo tante altre opportunità a cominciare da questo gran premio». Tsunoda prova invece sensazioni contrastanti riguardo al suo debutto: «Sono contento di aver conquistato i miei primi punti, ma so che potevo arrivare più avanti. Qui a Imola ho guidato tanto in inverno e darò il massimo». F.P.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui