Guido Reni al museo di Rimini fino al 9 gennaio

Continua fino al 9 gennaio, coprendo così tutto il periodo delle feste natalizie, la mostra monografica dedicata a questo prezioso e stupefacente dipinto restituito al sommo Guido Reni (1575-1642), Gli amori in gioco realizzato per la Camera Segreta del cardinale Odoardo Farnese nel Palazzo Farnese di Roma e per tre secoli conservato nelle raccolte Farnese tra Roma e Parma. «La raffinatissima mano è quella di Guido Reni, una mano attenta e fluida, capace di scendere nei dettagli e di mantenere un registro cromatico algido, terso; di muovere tutte le virtuosità dell’orchestra pittorica senza perdere nemmeno per un attimo l’armonia dell’insieme».

Si potrà godere di questo prezioso gioiello della pittura del 600 per tutto il periodo natalizio con visite guidate dedicate, alla scoperta della storia del quadro, riemerso sul mercato antiquario e già attribuito a Francesco Albani (o alla sua scuola), ed ora attribuito e riconosciuto come un raro capolavoro della produzione giovanile di Guido Reni.

Giorni ed orari delle visite saranno consultabili e prenotabili a breve sul sito ticketlandia.com nella pagina dedicata al Museo della città. La mostra, a cura di Massimo Pulini, è il terzo e ultimo capitolo della prima serie di Unicum/ Racconti al Museo, il progetto per il Museo della Città di Rimini che da maggio scorso ha proposto al pubblico del Museo della città un inedito percorso nell’arte antica, attraverso tre gioielli di altrettanti Maestri del Seicento. La mostra è visitabile gratuitamente durante gli orari di apertura del Museo della città, dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 19.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui