Grande successo per il congresso medico tenutosi a Rimini

Grande successo per il congresso medico tenutosi a Rimini

L’11 e il 13 ottobre si è tenuto a Rimini il primo Congresso Nazionale della Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici Sanitari Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche della Riabilitazione e della Prevenzione, un appuntamento che si è rivelato assai interessante e che, con ogni probabilità, verrà replicato negli anni a venire.

Perché si è scelto Rimini per quest’evento medico?

L’evento è stato ospitato dalla struttura fieristica più rinomata della zona, ovvero il Palacongressi di Rimini situato in Via della Fiera, e i visitatori sono stati davvero tantissimi, sia per quel che riguarda gli “addetti ai lavori” che i semplici interessati.

La scelta di Rimini come città di svolgimento di questa manifestazione non è casuale: sicuramente Rimini può disporre di un’ottima struttura fieristica e di una struttura ampia e variegata per quel che riguarda la ricettività, ma non c’è soltanto questo.

L’Emilia Romagna merita in fatti di essere considerata una terra di assoluta eccellenza in campo medico, come confermato dal fatto che tantissime persone raggiungono la regione da altre zone d’Italia per sottoporsi a delle visite specialistiche: Ionoforetica, noto centro ortopedico di Bologna, accoglie abitualmente tantissimi clienti di altre regioni.

Un appuntamento che ha abbracciato 19 diverse professioni mediche

Nello specifico, il Congresso Nazionale della Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici Sanitari Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche della Riabilitazione e della Prevenzione ha abbracciato ben 19 diverse professioni sanitarie le quali sono confluite all’interno della Federazione a seguito dell’entrata in vigore della legge 3 del 2018, di conseguenza l’appuntamento riminese è stata un’ottima occasione per fare il punto su tutto ciò che ruota attorno all’odierno mondo medico.

Sono stati molteplici i “punti” toccati nel corso di questa tre giorni, con un particolare riguardo verso la salute individuale e collettiva e la riforma ordinistica.

L’ottimale fruizione del Sistema Sanitario Nazionale

Un aspetto molto importante su cui si è insistito nel corso dell’evento è quello relativo alla corretta fruizione di quanto offerto dal Sistema Sanitario Nazionale: da un lato, ovviamente, tutti i professionisti del settore devono operare in modo impeccabile e devono, in tale ottica, provvedere con rigore al loro aggiornamento, dall’altro anche l’utenza deve essere più consapevole e deve dunque attuare dei comportamenti virtuosi e responsabili.

Il concetto di benessere

Un ulteriore punto cardine che ha contraddistinto i contenuti di quest’evento corrisponde al concetto di benessere: i professionisti del settore intendono discutere in termini di benessere, appunto, piuttosto che di cura.

Quest’approccio risulta in effetti essere ben più calzante, ben più poliedrico, dunque la medicina deve saper rispondere alle esigenze delle persone non solo in termini di immediata risposta ad una patologia.

D’altronde negli ultimi tempi il concetto di benessere si è fatto sempre più spazio nel mondo della medicina internazionale, essendo divenuta sempre più centrale la consapevolezza del fatto che il raggiungimento di una condizione di ottimale benessere riguardi una molteplicità di aspetti, anche di natura psicologica.

L’obiettivo primario del mondo della medicina deve dunque essere la promozione del benessere, un “goal” che si può raggiungere tramite la cura, senza dubbio, ma anche, anzi soprattutto, attraverso la scrupolosa prevenzione e tramite un approccio poliedrico alla condizione della persona.

Riforma ordinistica e altre tematiche affrontate

Molti speech ad opera di professionisti hanno riguardato la riforma ordinistica, la quale ha recentemente rivoluzionato il settore medico italiano, inoltre non sono mancati degli interventi che hanno riguardato, più che l’aspetto tecnico, aspetti trasversali quali la privacy e la trasparenza.

Il primo Congresso Nazionale della Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici Sanitari Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche della Riabilitazione e della Prevenzione è stato anche un’ottima vetrina per dei giovani neolaureati: durante l’evento, infatti, sono state premiate alcune tesi di laurea triennali e magistrali considerate particolarmente meritevoli; nello specifico, alla prima tipologia di tesi è stato assegnato il Premio Concetti.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *