“Gnént”, Lorenzo Scarponi e il suo libro di poesie a Bellaria Igea Marina

Giovedì 26 Maggio alla biblioteca di Bellaria Igea Marina alle 21 sarà presentato il libro di poesia dialettale “Gnént” di Lorenzo Scarponi. Con l’autore ci sarà anche Fabio Bruschi. L’evento si inserisce nella programmazione di attività di promozione della lettura a cura della biblioteca comunale di Bellaria Igea Marina, che dedica particolare attenzione a scittori che hanno un forte legame con il territorio. Dopo l’esordio di L’ultmi sòul (2009) Lorenzo Scarponi arriva alla sua espressione matura con E’ mi fiòur (2015) di cui Tullio De Mauro ne fa un elogio significativo ‘mi pare di trovare la stessa profondità lirica dei poeti santarcangiolesi’. Anche in questa ultima raccolta Scarponi tiene certo da conto la lezione di Raffaello Baldini – al quale rende omaggio con A dói – e del conterraneo Tonino Guerra con I parghì, gli aratri. Gnént è il tratto distintivo di una poetica del tradurre, del portare oltre, di un “pensiero poetante” per farne voce della quotidianità e ad un sempre nuovo e vitale interrogarsi; con Gnént si fa più ruvido, pratica strade nuove, non si accontenta, tra natura e sentimento, di luoghi dell’anima, di fermo immagine, il confronto con l’arte, la pittura, la musica, l’elegia per l’amico scomparso: dialetto non per un immaginario folkloristico o ridanciano per raccontare due o tre vecchie storielle del proprio paese. Nel tempo dello spaesamento la poesia di Gnent è il luogo dell’anima dove ritrovarsi, dove il canto e la bellezza ti consegnano alla vita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui