Gli aggiornamenti fiscali ora arrivano anche su WhatsApp

Federcoop Romagna lancia un sistema di aggiornamento gratuito basato su smartphone.

A pochi giorni dal suo lancio, “Ti informo” — il nuovo canale di comunicazione diretta via WhatsApp attivato da Federcoop Romagna — ha già raggiunto importanti obiettivi. Sono infatti più di 250 le imprese che vi hanno aderito, trasformando così una pratica quotidiana e fino ad ora riservata soprattutto al tempo libero, a tutti gli effetti anche in uno strumento di lavoro.

Le imprese aderenti provengono da tutta la Romagna e oltre: 160 dal ravennate; 63 da Forlì-Cesena, 25 da Rimini, ma non solo. Si sono iscritte anche 5 imprese da Bologna, 1 da Firenze, Genova, Roma. Una parte rilevante di queste imprese, tra l’altro, non sono socie di Legacoop e Federcoop Romagna. E ciò a dimostrare l’estremo interesse per una novità tecnologica che, in realtà, rappresenta una novità assoluta nel rapporto imprese/consulenza.

Quali i servizi maggiormente gettonati per le richieste di informazioni?

Soprattutto fiscale e tributario, lavoro ed amministrazione del personale, legale, ambientale, finanziamenti e welfare aziendale, con un’attenzione particolare, naturalmente, dedicata sia ai finanziamenti europei che alle novità governative collegate alla gestione dell’emergenza Covid.

Come funziona in pratica?

Le imprese interessate possono collegarsi alla pagina www.federcoopromagna.it/ti-informo e inserire il numero di cellulare associato al proprio WhatsApp. Un messaggio su WhatsApp conferma l’attivazione e da quel momento, regolarmente, verranno inviati aggiornamenti con la possibilità di richiedere una consulenza immediata per approfondire. Insomma, solo messaggi mirati, di approfondimento e, attraverso WhatsApp, anche la possibilità di entrare subito in contatto telefonico con il proprio consulente di fiducia. “Ti Informo” è completamente gratuito.

«Federcoop Romagna, la struttura di servizi alle imprese di Legacoop Romagna, in collaborazione con lab51, software house innovativa con sede a Cesena e Link Mobility Italia, leader europeo per la comunicazione mobile ha scelto di tradurre la propensione al contatto diretto accentuatasi in quest’anno di gestione dell’emergenza epidemiologica, in un servizio innovativo, utilizzando WhatsApp, il servizio di messaggistica protagonista della nostra quotidianità. L’ampia adesione al servizio, che va ben al di là dei nostri confini territoriali, dimostra come la novità sia stata apprezzata e sia già oggi strumento di lavoro per tante imprese», dichiara Paolo Lucchi, Amministratore delegato di Federcoop Romagna.

Con due miliardi di utenti attivi, WhatsApp resta la app di messaggistica istantanea più utilizzata nel mondo. L’abitudine alla chat, entrata ormai nella quotidianità di ciascuno di noi, si sta riflettendo anche in ambito professionale, portando sempre più persone a ricercare canali di chat anche con aziende, brand e professionisti.

«Con il servizio “Ti informo” – afferma Mario Mazzotti, Presidente di Legacoop Romagna – vogliamo avvicinarci ancora di più alle imprese che seguiamo quotidianamente. Il servizio non sostituirà le nostre tradizionali linee di comunicazione, come gli incontri, le telefonate, i momenti di formazione, ma le affiancherà dando un’opportunità in più e, soprattutto, facendolo attraverso il canale più immediato e rapido ad oggi in possesso di tutti. Questo è solo il primo passo di un percorso di innovazione continua che vogliamo seguire a vantaggio delle imprese, facendo della tecnologia un alleato prezioso per erogare servizi in modo rapido ed efficiente».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui