Giuliana Saragoni e i suoi piatti storici all’Osteria dei Frati

Giuliana Saragoni torna in cucina. Succederà lunedì 5 luglio all’Osteria dei Frati di Roncofreddo dove la cuoca della storica Locanda al Gambero Rosso di San Piero in Bagno, per molti anni ai vertici della ristorazione, avrà a disposizione la cucina e la brigata dello chef Giorgio Clementi per far rivivere i suoi piatti. Sarà il primo di una serie di incontri che L’Osteria, che a marzo 2022 compirà dieci anni, dedicherà a cuochi e chef che hanno avuto un ruolo importante nell’esperienza del locale di Roncofreddo. “La prima volta che abbiamo realmente pensato di aprire un nostro ristorante è stato uscendo dal Gambero Rosso di San Piero in Bagno… – dicono Giorgio Clementi e Valentina Grandotti, gestori dei Frati. – La cucina di Giuliana Saragoni ci aveva ispirato a tal punto da decidere di far avverare un desiderio che tenevamo nascosto anche a noi stessi.  Grazie a lei e alla sua famiglia abbiamo cominciato a progettare il nostro sogno nel cassetto: un ristorante tutto per noi”. La serata sarà per questo interamente dedicata a Giuliana e verranno replicati dalla brigata dell’Osteria dei Frati i suoi piatti della tradizione e della memoria, sotto la direzione di questa Chef appassionata e di quella che è diventata nel tempo la sua principale collaboratrice, Halyna Stetska-Starkò, che dopo la chiusura del Gambero Rosso ha tenuto vive quelle ricette nella Trattoria da Giuliana a Eataly Forlì.

Da San Piero in Bagno, a partire dal 1995 quando Giuliana e il marito Moreno Balzoni lasciarono i precedenti lavori per  tornare ad occuparsi del locale di famiglia, hanno iniziato a proporre, anche con l’aiuto anche della figlia Michela e del genero Paolo, una vera e propria rivoluzione nella cucina italiana, che da allora ha saputo rivolgersi senza remore verso la cucina della tradizione, a riscoprire le ricette di famiglia, ad utilizzare e valorizzare i prodotti del territorio, in particolare le erbe e verdure spontanee.  E ora tornano a rivivere i piatti che hanno attirato clienti da ogni dove: panzanella, pan cotto, pappa al pomodoro; tortello nella lastra con salumi; zuppa di finocchio selvatico e ortiche; tortello di patate e formaggio di fossa; polpette di nonna Diva, zucchine ripiene e fricassea; caffè in forchetta e ciambellone sanpierano.   Vini in abbinamento della Tenuta Pertinello, Galeata. Costo della serata 55 a persona. Info e prenotazioni: 0541-949649

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui