Ginnastica, il Romagna Team è quarto e vede le final six

Il gioco si fa duro e non si tirano indietro Romagna Team e Biancoverde Imola. Al Pala Asti nella seconda prova del massimo torneo nazionale a squadre, i cesenati hanno risalito la china (ora sono ottavi), migliorando di quasi 10 punti rispetto ad Ancona e strappando un eccezionale 4° posto di tappa. Piccoli progressi pure per la Biancoverde che, con Carolina James acciaccata, non poteva fare di più del 6° posto parziale.

Romagna quasi da podio

Il Gymnastic ha totalizzato 237,300 punti (a 0,400 dal 3° posto del Padova) e l’impressione è che possa crescere ancora cercando le final Six. Non ha deluso il russo Artur Dalaloyan, con 14,000 (4ª piazza generale) agli anelli (13,400 per Dotti) e di un 14,550 al volteggio (3°), mentre al corpo libero hanno brillato Niccolò Vannucchi (14,100. 2° assoluto) e Andrea Dotti (13,500, 9°), che poi si sono confermati alla sbarra (7°) con 13,050 (12,850 per Gabriele Tisselli) e alle parallele (13,500). Il rientrante Samuel Pompinetti ha svolto un bell’esercizio al cavallo con maniglie (12,950). Più opaco Lorenzo Tomei (classe 2005), reduce dai postumi del Covid: 12,700 alle parallele, 11,500 agli anelli, 12,600 al cavallo, 11,800 al corpo libero.

Classifica: Macerata 478,400; Pro Patria 477,550; Padova 477,350; Ancona 469,700; Salerno 467,400; Romagna Team 464,800; Ares 461,900; Pro Carate 460,300; Panaro 459,200; Ferrara 458,700; Brescia 454,850; Mestre 225,700.

Rimpianti imolesi

La Biancoverde Imola, con James solo alle parallele, migliora di 3 punti e mezzo il risultato di Ancona e con 146,200 è sesta di tappa. Ma le ragazze di Giacomo Zuffa non risalgono dalla settima piazza e per strappare la final Six superando Catania dovranno progredire ancora a Napoli il 26 marzo. La caduta al volteggio subita dalla James nella prova-podio di venerdì si è rivelata un handicap pesante, togliendo alla Biancoverde punti preziosi: molto bene la tedesca Jauch (12,700 al volteggio e soprattutto 13,850 alle parallele, 3ª assoluta), così così la Cotroneo (12,350 al corpo libero) e segnali positivi dalla Guicciardi (12,900 al volteggio e 13,000 alla trave). La James alle parallele ha chiuso con 12,000, dimostrando di risentire troppo dell’infortunio.

Classifica: Brescia 331,450; Civitavecchia 305,100; Trieste 299,900; Montevarchi 296; Melzo 294,950; Ionica Catania 290,550; Biancoverde Imola 289,050; Salerno 284,450; Ginnastica Romana 281,700; Torri di Quartesolo 280,950; Bollate 145,500; San Benedetto del Tronto 134,700.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui